Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: DNA40, è un sistema consigliabile per chiunque?

  1. #1
    Esperto:
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di chriseida
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    6,045
    P.Vaporizer
    Sparagnaus V. 3
    Citato in
    512 Post(s)
    Taggato in
    30 Thread(s)
    Thanks
    3,796
    Thanks ricevuti: 1,649 in 905 Posts

    Predefinito DNA40, è un sistema consigliabile per chiunque?

    OT:

    Bhe, permettetemi una battuta, bella sta cosa. Passo al dna 40 così evito di prendere le steccate ( che già non prendo adesso, ma vabbè almeno sto sereno lol) con questo mirabolante circuito e poi passo il tempo che ho guadagnato a non preoccuparmi per la coil a raddrizzare i fili con l'avvitatore. La mente umana non finirà mai di stupirmi, fantastico

    FINE OT


  2. I seguenti User ringraziano:


  3. #2
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Yerakon
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Cremona/Milano
    Messaggi
    5,423
    P.Vaporizer
    Reo mini 2.1 + Origen 16mm
    Citato in
    1901 Post(s)
    Taggato in
    35 Thread(s)
    Thanks
    7,687
    Thanks ricevuti: 6,830 in 2,765 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da chriseida Visualizza Messaggio
    (...)così evito di prendere le steccate (...)poi passo il tempo che ho guadagnato (...) a raddrizzare i fili con l'avvitatore.
    naaaaaaa

    Il tutto ha una sua logica: la steccata fa male, l'avvitatore no! (se non preso tra i denti )

    Eppoi d'altronde, non impieghiamo il nostro tempo ad arrotolare resistenze anziché cartine e tabacco proprio per farci meno male?

  4. Il seguente User ringrazia :


  5. #3
    Esperto:
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di chriseida
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    6,045
    P.Vaporizer
    Sparagnaus V. 3
    Citato in
    512 Post(s)
    Taggato in
    30 Thread(s)
    Thanks
    3,796
    Thanks ricevuti: 1,649 in 905 Posts

    Predefinito

    Sisis, scherzavo, anche se ammetterai che da un certo punto di vista la cosa fa abbastanza sorridere
    Si la steccata fa male, hai ragione, per questo trovo piu' utile indirizzare i neofiti a realizzare resistenze in modo corretto e consapevole e ad usare atomizzatori che con un po' di accortezza ne limitino la possibilita', per i vaper esperti non dovrebbe essere un problema come abbiamo gia detto in altre discussioni, ma piu' che altro uno sfizio.Lo ritengo un sistema interessante, molto anche ,ma non con l'attuale materiale impiegato, e comunque non lo ritengo un sistema da consigliare ad un neofita nell'attuale versione.Non so se sia meglio l'eventuale steccata o i danni che si potrebbero fare con un cattivo utilizzo del circuito/box e res cosi basse.
    Comunque ho gia' mandato troppo ot questo 3d e me ne scuso, in caso cancellate pure, ma alla battuta non ho resistito proprio


  6. I seguenti User ringraziano:


  7. #4
    Administrator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lordbyron77
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    34,401
    P.Vaporizer
    Betti III
    Citato in
    3224 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    8,827
    Thanks ricevuti: 16,864 in 6,536 Posts

    Predefinito DNA 40 - risorse veloci

    @chriseida sono assolutamente d'accordo col fatto che non sia roba per neofiti, e se non ricordo male l'ho detto in video oltre che in qualche intervento. Se non si sa rigenerare, il CT potrebbe portare a lanciare il device fuori dalla finestra, dato che l'intervento dell'elettronica diventa troppo invasivo rendendo quasi impossibile svapare.

    Di contro, va detto che i sistemi tradizionali permettono di svapare anche con resistenze indecenti, poi la componente umana ci mette del suo per far sì che qualcuno sia pure convinto di svapar bene, e con un "hit impressionante".

    'Nzomma, è ovvio che di strada ce ne sia ancora da fare, in tutti i sensi Per ora il CT rimane in una sezione apposita del forum, proprio perché non si deve mischiare col resto per tanti motivi

    P.S.
    Poi splitteró

  8. I seguenti User ringraziano:


  9. #5
    Esperto:
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di chriseida
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    6,045
    P.Vaporizer
    Sparagnaus V. 3
    Citato in
    512 Post(s)
    Taggato in
    30 Thread(s)
    Thanks
    3,796
    Thanks ricevuti: 1,649 in 905 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lordbyron77 Visualizza Messaggio
    @chriseida sono assolutamente d'accordo col fatto che non sia roba per neofiti, e se non ricordo male l'ho detto in video oltre che in qualche intervento. Se non si sa rigenerare, il CT potrebbe portare a lanciare il device fuori dalla finestra, dato che l'intervento dell'elettronica diventa troppo invasivo rendendo quasi impossibile svapare.

    CUT...
    Si e sarebbe il minore dei mali, pensa se invece il vaper "distratto" si sposta l'atom dal dna col CT ad un altro pv, ed e' solo la casistica"piu' stupida" che posso citare per non parlare di quelle on board
    Comunque, si, "stranamente" (lol) siamo d'accordo


  10. #6
    Administrator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lordbyron77
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    34,401
    P.Vaporizer
    Betti III
    Citato in
    3224 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    8,827
    Thanks ricevuti: 16,864 in 6,536 Posts

    Predefinito

    Discussione nuova, parliamone

    Vi spaventa il nuovo sistema?
    Cosa vi attrae?
    Cosa non vi convince?
    Perché non ritenete interessante il CT?

  11. #7
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di textina
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Verona
    Messaggi
    4,756
    P.Vaporizer
    Prodotti elettronici di qualità... molti senza TC
    Citato in
    1099 Post(s)
    Taggato in
    11 Thread(s)
    Thanks
    2,395
    Thanks ricevuti: 3,561 in 1,556 Posts

    Predefinito

    Personalmente ritengo molto interessante la tecnologia usata, in grado se sviluppata in futuro anche nei piccoli PV con atom proprietari (su tutti proprio lo vorrei) di escludere "bufale" come lo studio americano o permettere al neo vaper di azzardare coil-utilizzi o rigenerazioni "avventurose" ....... il problema è che la miniaturizzazione e la copertura di tutto il mercato impiegherà anni, in cui sarà presente il nuovo ed il vecchio..... che comporterà (temo) rischi legati proprio a quanto suggerito da Chris ....... sempre che per risolvere il problema non si bandisca dal mercato il "meccanico" che IMHO non ha senso di esistere "oggi come oggi"

    Per i vecchi come noi al contrario lo vedo per il momento poco incisivo e con più limiti che benefici. *****






    NOTA BENE: ****** vecchi con sale in zucca

  12. I seguenti User ringraziano:


  13. #8
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Yerakon
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Cremona/Milano
    Messaggi
    5,423
    P.Vaporizer
    Reo mini 2.1 + Origen 16mm
    Citato in
    1901 Post(s)
    Taggato in
    35 Thread(s)
    Thanks
    7,687
    Thanks ricevuti: 6,830 in 2,765 Posts

    Predefinito

    Concordo sulla maggior parte dei punti che sono stati esposti anche se con sfumature differenti.

    Lo vedo sicuramente un prodotto interessante e da approfondire e sviluppare; allo stato attuale non è un prodotto per neofiti; non tanto per la "distrazione" di un neofita ma per la cura occorrente per la messa a punto complessiva.

    Introduce delle caratteristiche interessanti che se si evolvono e se adottate su larga scala potranno portare ad una maggiore "spensieratezza" nell'utilizzo di un PV; questo sia per i neofiti che per gli esperti. Con un corretto utilizzo, anche un vaper esperto può trovare IMHO nel controllo di temperatura un fattore di comodità così come lo trova in un circuito tradizionale... e lo dico da pacato (nell'utilizzo) appassionato di meccanici dove tutto ciò che va oltre la batteria e l'atomizzatore può essere visto come superfluo

    A ben vedere se in mani "distratte" tutto lo svapo può rappresentare un problema, ma la distrazione non è indotta da questo prodotto quanto dalla cattiva informazione; di prodotti "pericolosi" ce ne sono a iosa e di ben peggiori che perseguono altri obbiettivi, come la potenza esasperata e fuori controllo, contrariamente al DNA 40 che introduce degli elementi di ulteriore sicurezza.

    Sull'importanza dell'informazione concordo con Chris: tutto deve sempre e comunque partire da una corretta informazione, che sia per l'utilizzo di un meccanico che di un circuito evoluto (quando vedo certe cose uscire dagli shop senza le dovute informazioni o ne leggo altre nel web, mi si drizzano i capelli...).
    Il problema non lo vedo tanto nella resistenza da 0.1 ohm che per distrazione può finire su un meccanico ma lo vedo sopratutto in chi lo 0.1 lo mette volontariamente su un meccanico; il problema IMHO è più nella corsa all'utilizzo, esasperato, disinformato e inconsapevole; la resistenza da 0.1 su un circuito che la controlla adeguatamente mi preoccupa meno della corsa al Watt fuori controllo e di certe esasperazioni che si vedono in giro...

    Da cultore dei meccanici, spero comunque che questa tecnologia prenda piede e si evolva, magari appunto eliminando gli attuali limiti (i materiali) e le complessità; spero si diffonda su larga scala anche su PV con atom proprietari... in fondo non vado matto per le 0.1, e se trovassi del resistenze preconfezionate soddisfacenti farei anche a meno di arrotolare fili intorno ad una wick

  14. I seguenti User ringraziano:


  15. #9
    Esperto:
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di chriseida
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    6,045
    P.Vaporizer
    Sparagnaus V. 3
    Citato in
    512 Post(s)
    Taggato in
    30 Thread(s)
    Thanks
    3,796
    Thanks ricevuti: 1,649 in 905 Posts

    Predefinito

    Si e vero @Yerakon, uno svapo "distratto" può creare problemi in tutti i casi, ma e' altrettanto vero che con resistenze nella norma e intendo subohm non spinti oltre gli 0,8 ohm un margine di sicurezza maggiore rimane.Qui il problema, a mio avviso si intende, sono gli zero margini che lasciano le resistenze, da 0,x, non concordo affatto con Lord quando in un altro 3d diceva una cosa del tipo "passato l'ostacolo mentale di lavorare con res cosi basse etc etc..."...sono oltre al bassissimo, siamo alla soglia del corto. Poi certo sarò io che sono "vecchio" come forma mentis ,relativa allo svapo s'intende () e alla fine pur avendo li un provari ( per altro con appena installato il nuovo circuito italico che devo ancora provare ), un paio di scatolete cinesi, e un reo con un dna20 mi trovo sempre a utlizzare meccanici, ma secondo me resistenze cosi basse e batterie al litio, circuito o non circuito di controllo, vicino alla faccia non dovrebbero starci, sopratutto allo stato attuale delle cose.
    Qualsiasi problematica , o del vaper "distratto" o del circuito fallato potrebbe portare a conseguenze poco auspicabili.
    Poi lo ripeto ancora, sono convinto che concettualmente sia lo svapo del futuro, e sia concettualmente questa la strada da seguire ma bisognerebbe lavorare anche di piu' sulle resistenze intese come materiali , costruzione e modalità di alimentazione delle stesse che non solo sull'erogazione e sul controllo per ora il discorso mi convince solo a metà.Fossero riusciti a fare lo stesso discorso utilizzando resistivi normali, ne avrei gia presi 3 di dna
    Poi magari tra un anno esce una batteria "a bottone" , da 1000mila mAh che eroga 5 v e ipersicura...e ripartiamo da zero


  16. I seguenti User ringraziano:


  17. #10
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di fumok
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Trieste
    Messaggi
    3,165
    P.Vaporizer
    Basta che sia BF
    Citato in
    1310 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    2,859
    Thanks ricevuti: 2,646 in 1,269 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lordbyron77 Visualizza Messaggio
    Cosa non vi convince?
    Non mi convincono a pieno due punti: il fatto di essere legati ad un materiale specifico e l'immaturità del circuito (che poi a ben pensarci sono facce della stessa medaglia).

    Ho perso il conto di quante revisioni del circuito Evolv abbia messo in commercio, mi pare di aver letto che siamo alla 4° release (conferme o smentite sono ben accette). L'ultima versione, se ben ho capito, è denominata Gold. Al di là dei contatti in oro, ho intuito siano stati apportati degli aggiornamenti firmware importanti. La mia esperienza personale con il DNA40D e il CT è stata disastrosa, l'esemplare in mio possesso ogni tanto andava in tilt, mostrando una manciata sconclusionata di pixel accessi sul display e inibendo tutte le funzioni operative, tranne l'erogazione.
    Simili problemi hanno afflitto anche altri utenti, sebbene avessero usato fili certificati NI200. Evolv, a conoscenza del problema, ho introdotto un fix, consistente nel riavvio automatico del circuito (prima bisognava estrarre la batteria). Ho avuto conferme più o meno indirette anche da alcuni modder.

    Sono conscio che quasi mai conviene puntare su le prime release di una tecnologia con cambiamenti così radicali, ma mi si era presentata l'occasione ed ho voluto approfittarne. Pazienza, aspetterò pure qualche mese, prima di cercare di ottenere una box bf con DNA40.

    Un altra cosa che non mi convince a pieno è l'uso del NI200 che implica la gestione di resistenze strettamente imparentate con i corto circuiti . Per capirci il Vir dovrebbe usare il titanio, che ha una resistività lineare maggiore. Se tutto funzionasse a regola d'arte il fatto di usare resistenze così basse non mi creerebbe nessun problema, tuttavia tutti gli elementi del PV devono essere di alto livello, per escludere resistenze parassite non desiderate che potrebbero sballare le letture e i relativi calcoli gestiti dal circuito. Mi rendo conto che è stato scelto il Nichel per la sua enorme ed attuale diffusione sul mercato.

    Non posso dire di aver seguito con molta attenzione le uscite dei predecessori (DNA20 e DNA30), ma con il DNA40D CT penso che Evolv sia uscita con un po' troppa in fretta, facendo fare alla propria utenza da beta tester. Non posso negare come ci siano autorevoli vapers che abbiano portato le loro esperienze di successo con il CT, ma sai, quando ti scotti di persona, l'entusiasmo cala inevitabilmente. Per il momento il mio non è un addio, ma solo un arrivederci.

  18. I seguenti User ringraziano:


Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. iStick DNA40
    Di lordbyron77 nel forum Fai da te
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 24-11-2014, 19:05
  2. Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 06-01-2013, 12:11
  3. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 13-05-2012, 17:22
  4. Domande per Ournature (e chiunque sia ben informato)
    Di pichichu nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 22-01-2012, 10:41

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •