Lista Tag Utenti

Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Il nuovo dryburn

  1. #1
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di Darioz
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    471
    Citato in
    101 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    319
    Thanks ricevuti: 100 in 70 Posts

    Predefinito Il nuovo dryburn

    Questa guida diciamo che l'ho spulciata da un utente di questo forum ma che ho provato a convertire nella mesh!

    Abbiamo scoperto da poco che, probabilmente (ancora non c'è uno studio che confermi ciò), torciare un wire (renderlo incandescente), sia questo con un cannello, un accendino, o attivandolo con il PV, porta a trasformare alcune molecole (non chiedetemi niente di più) che durante la vaporizzazione del liquido si possono staccare più facilmente, e parliamo di molecole di metallo pesante che andrebbero nelle nostre vie respiratorie.
    Ho provato e riprovato questo sistema e devo dire che mi trovo di gran lunga meglio del classico dryburn, me lo dice la mia stessa gola (pizzicori). Infatti lo scopo di questa guida è evitare di portare ad incandescenza i materiali (come la guida sopra).

    Si tratta di lavare con spazzolino e detersivo per piatti (tensioattivi belli forti) la coil per togliere la maggior parte delle incrostazioni. Vediamo:

    Coil abbastanza incrostata:


    Nel mio caso voglio "scrostare" una coil di Ni200 su mesh. Qui sono molto comodo perché avendo una mesh in mesh posso togliere la cannuccia e inserire il tool cui ho usato precedentemente per la costruzione del setup. L'Ni200 è molto morbido, si deforma a guardarlo, quindi uso il tool come supporto che mi tiene ben saldo il tutto!
    (svelto expert già spruzzato nelle spire)


    Na bella spazzolata aggiungendo qualche goccia di acqua calda:


    Risciacquo il tutto e andiamo a vedere cosa ne è uscito!


    La coil è ritornata quasi totalmente lucida! In questo modo posso ottenere questo:
    - svapo tranquillo senza probabilmente aspirare nei polmoni chissà quali sostanze che scopriremo fra anni
    - resa aromatica super definita pari al setup exnovo, quindi senza saporacci come nel dryburn
    - coil che frigge bene e libera come il setup exnovo
    - coil che mi fa NON gli stessi ml del setup exnovo, un po' meno, appunto come succedeva nel dryburn


    Cosa molto importante: nei setup a mesh è meglio e salutare sostituire la mesh ad ogni recoil, oppure si può riutilizzare di nuovo il rotolino (nella mesh in mesh anche la cannuccia va sostituita) lavandolo prima con spazzolino e detersivo, poi rimontandola sottosopra a com'era montata all'inizio (cioè usando la parte di mesh cui non era a contatto le spire).

    Il dryburn versione 2016 si può applicare anche nei setup a cotone, si toglie il cotone, si lava semplicemente la coil (io uso anche uno spazzolino interdentale, di quelli conici diciamo, per pulire l'interno) e si rimette del cotone nuovo.

    Tutto ciò ha senso se la coil non ha tanti chilometri, perché se questa è troppo incrostata e alla fine del lavaggio non torna lucida per la maggior parte della superficie, si faceva prima a rifare tutto da capo (come disse lo zio)


  2. #2
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster
    Data Registrazione
    Sep 2014
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,756
    P.Vaporizer
    Subtank, Aromamizer, Velocity dripper, Melo2, Evic VTC mini e Vaporshark RDNA
    Citato in
    697 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    63
    Thanks ricevuti: 865 in 583 Posts

    Predefinito

    si ma penso si faccia prima a rifare la coil. anche perchè di tempo per pulire tutto ce ne vuole, soprattutto per togliere il detersivo per piatti.... io non sopporto l'odore del detersivo sulle pentole figuriamoci in un atomizzatore. e per togliere bene il detersivo bisogna sciacquare abbondamente. A rifare la coil ci vogliono 20 secondi, non capisco l'utilità a parte se si è finito il filo in casa. la mesh si impregna di detersivo poi, hai voglia a risciaquare

  3. #3
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di Darioz
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    471
    Citato in
    101 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    319
    Thanks ricevuti: 100 in 70 Posts

    Predefinito

    Fare un setup a mesh in 20 secondo io non ci sono mai riuscito in 3 anni di rebuild a mesh.
    Questa guida serve solo se non si ha tempo o voglia a far "rinascere" la coil per un altro po' di ml.
    Ovvio che si che è sempre meglio rifare tutto!

  4. #4
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Moebius
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Torino
    Messaggi
    2,180
    Citato in
    1093 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    1,135
    Thanks ricevuti: 2,173 in 989 Posts

    Predefinito

    All'epoca ho fatto esperimenti di pulizia coil con tutto, compresi for-net, wc-net, solventi etc.
    È emerso un problema sulle parti plastiche, nel senso che alcune si impregnano in modo quasi irreversibile del profumo dei detersivi ( @Evinrude ).
    In altre parole, se hai testato e le guarnizioni etc. non si impregnano, bene! Ma con un diverso atom prudenza.
    Moebius
    Inaugurato DSE 901 l'11/06/2010

  5. #5
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lordmatrix
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    6,160
    Citato in
    1405 Post(s)
    Taggato in
    8 Thread(s)
    Thanks
    2,492
    Thanks ricevuti: 3,771 in 1,731 Posts

    Predefinito

    Ma sarà peggio svapare i residui del dryburn o i tensioattivi dei detersivi? Ma soprattutto, si fa prima a lavare e sciacquare la mesh, o a rifarla da capo?
    Ai posteri l'ardua sentenza...

    Chiudo.
    Galleria fotografica: alcuni miei APV
    Link utili: Il bello...della rigenerazione - BB meccanici, batterie e sicurezza - "Macro" Coils
    Watts do not matter, it's all about wire temperature. Vaping is a passion not just a hobby.

  6. I seguenti User ringraziano:


Discussioni Simili

  1. dryburn CE4
    Di volks75 nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 27-12-2012, 20:54
  2. La scienza Vs dryburn...
    Di zanet nel forum Manutenzione sigaretta elettronica
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 11-03-2012, 06:05
  3. Togliere il primer e dryburn
    Di terfra nel forum Manutenzione sigaretta elettronica
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 15-12-2011, 19:55
  4. dryburn 901 e carica in drip
    Di caska82 nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 25-02-2011, 14:48

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •