Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 12 123456789101112 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 120

Discussione: Genesis ed hot spots - principi base

  1. #1
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di zapped
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Roma
    Messaggi
    642
    P.Vaporizer
    sx mini m
    Citato in
    309 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    261
    Thanks ricevuti: 311 in 212 Posts

    Predefinito Genesis ed hot spots - principi base

    Vi seguo con interesse e ho una domanda da provi, ma voi come risolvete gli hot spot? Sono legati al set-up?
    BEAM ME UP SCOTTY

  2. #2
    Administrator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lordbyron77
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    34,401
    P.Vaporizer
    Betti III
    Citato in
    3224 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    8,827
    Thanks ricevuti: 16,864 in 6,536 Posts

    Predefinito Genesis: spire, fili e posizionamento

    Gli hot-spot elettrici li risolvi ossidando la mesh, facendo aderire il wire al rotolino senza stringere e facendo spire ordinate; quelli dovuti alla capillarità li risolvi variando il tipo di maglia, la quantità di mesh ed il foro interno del rotolino

  3. Il seguente User ringrazia :


  4. #3
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di zapped
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Roma
    Messaggi
    642
    P.Vaporizer
    sx mini m
    Citato in
    309 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    261
    Thanks ricevuti: 311 in 212 Posts

    Predefinito

    Wow, allora esistono diversi tipi di hot spot. Devo iniziare dai fondamentali. Come mi accorgo che tipo di hot spot è? Io generalmente preparo la resistenza e dopo aver testato il corretto funzionamento infilo/avvito la mesh e avvio di nuovo. Se si illumina correttamente carico il liquido, ma se ho degli hot spot poi non riesco a capire perché e come gestirli
    BEAM ME UP SCOTTY

  5. #4
    mcant64
    Guest

    Predefinito

    Intanto @zapped, quello che ho capito io è che se non ossido veramente per bene la mesh non ne esco fuori con gli hot spot. Il primo motivo dei miei hs sta lì, quindi anche se inizialmente preferivo ossidare il meno possibile, mi sono poi convinto che l'ossidazione deve essere certosina, prima il foglietto 'steso' poi il rotolino, con cura, e poi l'accensione (con liquido) della mesh a fiammella.

  6. I seguenti User ringraziano:


  7. #5
    aldo.pt
    Guest

    Predefinito

    ioi non ho mai capito il concetto di hot spot ma da quello che leggo sembra che avvenga quando la coil non accende uniformemente ma solo in alcuni punti.
    perché questo fenomeno é correlato con l´ossidazione della mesh? nel resistivo non dovrebbe passare corrente a prescindere?

  8. Il seguente User ringrazia :


  9. #6
    mcant64
    Guest

    Predefinito

    Io non rispondo @aldo.pt perché sto capendo empiricamente alcune cose, però non ho ancora le idee chiarissime quindi pensa che casino se tento pure di spiegare...
    Attendo con te spiegazioni tecniche....così poi saprò anche spiegare

  10. #7
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di zapped
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Roma
    Messaggi
    642
    P.Vaporizer
    sx mini m
    Citato in
    309 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    261
    Thanks ricevuti: 311 in 212 Posts

    Predefinito

    oggi mi è stato spiegato dove commettevo un errore, in presenza di hot spot io muovevo la spira incriminata, mi è stato detto che si deve muovere la spira sotto di essa affinché scompaia. non me lo fossi mai creso, perbaccolina!
    BEAM ME UP SCOTTY

  11. Il seguente User ringrazia :


  12. #8
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di Caetla
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Torino
    Messaggi
    601
    P.Vaporizer
    EVOD 2 + eGo Twist
    Citato in
    224 Post(s)
    Taggato in
    3 Thread(s)
    Thanks
    759
    Thanks ricevuti: 662 in 295 Posts

    Predefinito

    Sto cercando di venir fuori dal tunnel della mesh , ma l'unica luce che intravedo è quella degli hot-spot . Anch'io @mcant64 non ho le idee chiarissime , tuttavia mi sembra di capire che gli hot-leg dipendano principalmente da una non ottimale ossidazione della mesh , mentre gli hot-spot potrebbero dipendere da una non ottimale ossidazione locale (quindi nel punto della mesh dove compare lo spot , fermo restando ovviamente una buona aderenza tra resistivo e mesh).

    Citazione Originariamente Scritto da aldo.pt Visualizza Messaggio
    nel resistivo non dovrebbe passare corrente a prescindere?
    Mi sto facendo l'idea, magari errata, che un filo resistivo a contatto con la mesh ben ossidata , nel complesso (filo+mesh) possa comportarsi come un filo non-resistivo , rispetto alla parte di filo resisitivo a contatto con una mesh poco ossidata (o non a stretto contatto) , che si comporta come un ... resitivo quale è. Di fatto, forse possiamo pensare di trovarci difronte una comune giunzione "nores-res" , dove chi si scalda maggiormente è la parte res (e quindi si ha hot-spot) .
    Ultima modifica di Caetla; 21-03-2015 alle 16:58

  13. I seguenti User ringraziano:


  14. #9
    Svapatore alieno
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di specie8472
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    Torino
    Messaggi
    4,159
    P.Vaporizer
    Smoant Knight V1/ V2, Zephyrus V2, Ataman V2/V3,Chalice V1,Split
    Citato in
    611 Post(s)
    Taggato in
    4 Thread(s)
    Thanks
    436
    Thanks ricevuti: 1,788 in 1,030 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Caetla Visualizza Messaggio
    fermo restando ovviamente una buona aderenza tra resistivo e mesh
    Questo gioca un ruolo fondamentale altrimenti non si spiegherebbe la scomparsa dell'hot spot dopo la sistemazione delle spire, una non corretta ossidazione della mesh porta anche facilmente la rottura del filo oltre che un corto sul BB


  15. I seguenti User ringraziano:


  16. #10
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di gigetto
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Nord Piemonte
    Messaggi
    4,460
    P.Vaporizer
    BB VV ego elips c Vinci
    Citato in
    1139 Post(s)
    Taggato in
    8 Thread(s)
    Thanks
    1,253
    Thanks ricevuti: 1,195 in 828 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Caetla Visualizza Messaggio
    Sto cercando di venir fuori dal tunnel della mesh , ma l'unica luce che intravedo è quella degli hot-spot . ..
    Ogni luce anche la più perversa è sempre una guida per qualcosa di "superiore"....al di là delle battute dico per esperienza che non so perchè nè percome alcuni genesis hanno l'hotspotperenne e non mi vengano a dire i genetisti che si rimuovono. Cobra(clone) e anche il minigen che sto usando adesso, il primcipe degli hotspottanti, non se ne viene mai a capo allora? Allora l'hotspot cronico và stabilizzato....ossia attenuato poichè sarà inelimiabile come? Con una bella mesh alimentata grassa, oppure con l'aggiunta del cavetto....


    [URL="http://vapit.it/domanda-dadesione/"]/[url]

  17. I seguenti User ringraziano:


Discussioni Simili

  1. Genesis DID
    Di specie8472 nel forum Atomizzatori "Genesis" (tank con wicking a mesh)
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 15-09-2013, 22:07
  2. Differenze tra Base VPG - POWER (Inawera) e Base HJ Tradizionale ( FA)
    Di Turbo88 nel forum E-Liquidi Mix e Ricette
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 22-06-2013, 17:47
  3. Liquido base 18mg + liquido base 24mg
    Di andredoso nel forum E-Liquidi Mix e Ricette
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 24-10-2011, 21:58
  4. HIT Genesis Vs FA
    Di mariomy nel forum E-Liquidi Mix e Ricette
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 18-06-2011, 21:52
  5. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 14-06-2011, 03:34

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •