Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 23 1234567891011121314151617 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 226

Discussione: MICROCOILS: standard setup

  1. #1
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di zero964
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    Southern Italy
    Messaggi
    896
    P.Vaporizer
    GG, Stingray, Orochi, Vaponaute, Panzer, Private V2, Svabox, eGrip
    Citato in
    478 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    684
    Thanks ricevuti: 685 in 328 Posts

    Predefinito MICROCOILS: standard setup

    Un saluto a tutti,
    come ampiamente anticipato nei giorni scorsi sulle pagine del forum, apriamo un nuovo 3d cercando di fare il punto sulle microcoils.

    Lo scopo è quello di fornire a più mani una guida essenzialmente pratica per muovere i primi passi nel mondo delle microcoils in assoluta sicurezza. Oltre al contributo di tutti coloro che già hanno esperienza in materia (che sono calorosamente pregati di intervenire), possiamo contare anche sul nostro @Numenor che si è dichiarato disponibile a testare la resa aromatica delle microcoils da me realizzate, mettendole a confronto con i setup più convenzionali.

    Coloro i quali si accingono a realizzare le loro prime microcoils troveranno qui spunti per raggiungere il risultato.
    Tuttavia, prima di entrare nel dettaglio, è necessario fare alcune considerazioni di carattere generale sulla sicurezza.

    In primo luogo, le modalità di realizzazione delle microcoils qui spiegate si rivolgono principalmente ad utenti del forum che abbiano già un minimo di esperienza nella rigenerazione e che sappiano come testare adeguatamente le proprie coils prima di provare ad usarle.

    Inoltre, c’è da considerare che le microcoils illustrate sono già molto performanti: non c’è alcuna necessità di diminuire il numero di spire indicato per ottenere resistenze inferiori, soprattutto se non si è ben consci e consapevoli del risultato che si potrebbe ottenere e dei pericoli che si possono correre avvicinandosi o scendendo al di sotto di 1 ohm di resistenza con PV meccanici.

    Ed ancora, come più volte giustamente osservato, l’ovatta da usare nelle microcoils deve essere naturale al 100% senza sbiancanti o altri trattamenti di sorta. E’ sufficiente cercarla in farmacia.

    Infine, si deve categoricamente evitare che il cotone vada a secco perché ha una pessima resistenza alla temperatura e, se bruciata, può produrre sostanze tossiche. E’, quindi, assolutamente necessario evitare le steccate.

    La Microcoil standard.
    Non è assolutamente chiaro chi sia stato ad inventare le microcoils, ma l’ambasciatore universale di questa tecnica di rigenerazione è certamente Rip Trippers che sul proprio canale You Tube ha iniziato dall’agosto dello scorso anno a pubblicare moltissimi tutorials.

    La microcoil standard su Trident è illustrata qui: Micro Coil On A Trident RDA - YouTube

    Per realizzare la nostra microcoil standard abbiamo bisogno di ben poco:
    - Kanthal A1 da 0,32 mm;
    - Una punta per trapano da 2 mm;
    - Un cannello a butano (di quelli che si usano per ossidare la mesh).

    1) Sono sufficienti 15 cm circa di Kanthal che vanno previamente surriscaldati con il cannello.

    2) Il Kanthal va poi arrotolato in spire serrate sulla punta per trapano. Le spire devono essere del tutto contigue l’una all’altra. Con 12 spire si ottiene una resistenza di circa 1,6 / 1,7 ohm; in alcuni setup si può scendere a 10 spire per circa 1,5 ohm, al di sotto è sconsigliato andare.
    Come è agevole evincersi dalla foto, pur applicando la massima attenzione, è difficile che le spire ottenute siano del tutto adiacenti l’una all’altra:



    3) Per ottenere la massima aderenza tra le spire, si dovrà dunque usare una pinza fuoco o una pinzetta termoisolata con la quale schiacceremo delicatamente la nostra microcoil dalle estremità e la surriscalderemo con il cannello per circa 10 secondi per impartire una corretta memoria di forma. Questo il risultato finale:




    4) A questo punto basta reinserire la microcoil sulla punta per trapano, così da non danneggiarla durante le operazioni di serraggio sull’atom e montarla in posizione conveniente.



    5) Prima di inserire il cotone è opportuno surriscaldare la microcoil con il PV e serrare ulteriormente le spire con una pinzetta:



    6) Infine, dovremo posizionare il cotone che, prima dell’inserimento nella microcoil, va arrotolato delicatamente con le dita in un rotolino lungo circa 4-5 cm.. Lo spessore del rotolino è corretto se nell’inserimento si prova una certa resistenza ma rimane perfettamente in grado di entrare ed uscire liberamente dalla coil. Se si creano rigonfiamenti durante l’infilaggio, il cotone è in quantità eccessiva; se non fa alcuna resistenza, la quantità non è sufficiente. Per l’alloggiamento del cotone residuo io trovo particolarmente funzionale infilarlo sotto la microcoil, in maniera da formare una sorta di culla che raccolga le gocce di liquido dal fondo, ma si può anche optare per setup alternativi.



    Oltre che negli atomizzatori rigenerabili, le microcoils standard vengono spesso usate, con risultati francamente sbalorditivi, nei Protank e nei BCC in genere.

    Il video sulla rigenerazione del Protank da parte di Rip Trippers è qui: Mini Protank Micro Coil Rebuild - YouTube

    Ed ecco il mio risultato finale:


    Bene, io il mio l’ho fatto… e prima di vedere più da vicino le infinite varianti di questa tecnica rigenerativa (nano microcoils, twisted microcoils, dragon microcoils etc. etc.) attendiamo il giudizio comparativo sulla resa aromatica delle microcoils con cotone da parte del nostro Numenor ...



  2. #2
    Esperto in Aromi
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Numenor
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Brindisi
    Messaggi
    6,765
    P.Vaporizer
    Elipse, eVic, eGo, eGrip... eAltro!
    Citato in
    2359 Post(s)
    Taggato in
    9 Thread(s)
    Thanks
    3,769
    Thanks ricevuti: 5,030 in 2,433 Posts

    Predefinito

    Presente!

    Per prepararmi al "lieto evento" ho cominciato ad effettuare un'analisi approfondita su un "setup di riferimento" (fornitomi da @zero964 , ça va sans dire ), al fine di poter sottolineare le differenze di resa aromatica dei vari setup alternativi presentati nei tutorial. Questo "setup di riferimento" è una coil normalissima (i dettagli ve li può fornire direttamente @zero964 ), montata sullo stesso Trident che verrà usato per tutti i test.

    Non è necessario che ora stia a descrivere la resa aromatica del setup di riferimento; dirò solo che i liquidi che ho scelto per i test sono i seguenti:

    • "Absinthe Verte", che poi altro non è che la nota "Pera Avvelenata"; ingredienti: Pera e Assenzio; nico 4,5 mg; scelto perché l'assenzio è particolare, e rende bene solo su alcuni setup.
    • "Black Forest Ice", una mia creazione; ingredienti: Lampone, Mora, Menta Crespa, Koolada; nico 6mg; scelto perché ha un bouquet complesso formato da elementi eterogenei, che possono risaltare di più o di meno a seconda delle condizioni.
    • "Tuscan Reserve" di FA; ingredienti: solo il Tuscan Reserve, puro e semplice; nico 9mg; scelto perché è un aroma che -a seconda delle situazioni- può risultare amaro, secco, "fienoso" o addirittura dolciastro.
    • Un tabaccoso #estratto/macerato artigianale ad uso personale; ingredienti: estratti #estratti/macerati di vari tabacchi (Latakia, Perique, Virginia, Oriental); nico 6mg; scelto perché è #estratto/macerato ed ha un bouquet estremamente complesso.


    Sottolineo che ho scelto questi aromi solo perché li conosco bene, non perché penso che rendano al meglio sulle microcoil (anzi, ho scelto proprio quelli che potrebbero mettere in difficoltà una microcoil): ovviamente chi si cimenta nella creazione di una microcoil ci può svapare di tutto
    Incrociamo le dita e vediamo come va...
    Ultima modifica di Numenor; 10-02-2014 alle 12:07
    Il mio Blog!


    LE MIE RECENSIONI:
    RACCOLTA RECENSIONI
    AROMI ED ELIQUIDS


    Archivio Generale



  3. I seguenti User ringraziano:


  4. #3
    Svapo & Tango
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di g3tr0
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    2,666
    P.Vaporizer
    eVic, SVD,UFS V3, Fogger V2, Diver, Magoo, Russian 91%, AGI, AGA TD, Evod; Vision STV, eGo-c a/b
    Citato in
    391 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    305
    Thanks ricevuti: 714 in 514 Posts

    Predefinito

    @zero964 niente flavour wick sul protank?

  5. #4
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di zero964
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    Southern Italy
    Messaggi
    896
    P.Vaporizer
    GG, Stingray, Orochi, Vaponaute, Panzer, Private V2, Svabox, eGrip
    Citato in
    478 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    684
    Thanks ricevuti: 685 in 328 Posts

    Predefinito

    @g3tr0

    L'ho provata più volte ed alla fine l'ho esclusa dal mio setup standard.
    Con la microcoil da 2 mm lo spazio nel Protank è poco ed a me è parso che la flavour "soffocasse" la coil.
    Inoltre, il sistema si alimenta così bene da non richiedere altro.

    Per converso, con le nano microcoils che sono in procinto di realizzare per il test della prossima settimana, la flavour wick è essenziale sia per garantire hit e fumosità che per scongiurare pericoli di allagamento del Protank.

    Tuttavia, devo dire che molti altri usano la flavour anche su microcoils da 2 mm.
    Anche tu?

  6. Il seguente User ringrazia :


  7. #5
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di art1964
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    4,867
    P.Vaporizer
    Evic vtc, istick 40, Russian 91%, Calix, Ubertoot v2, Tilemahos, Origen Dripper , ecc.
    Citato in
    1156 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    2,200
    Thanks ricevuti: 2,742 in 1,694 Posts

    Predefinito

    ho visto il filmato di Rip Trippers, forte, quindi il tappino in silicone non viene rimesso più confermi? perché in altri video ho visto che lo usano .grazie

  8. #6
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di zero964
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    Southern Italy
    Messaggi
    896
    P.Vaporizer
    GG, Stingray, Orochi, Vaponaute, Panzer, Private V2, Svabox, eGrip
    Citato in
    478 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    684
    Thanks ricevuti: 685 in 328 Posts

    Predefinito

    @art1964

    Ho provato a toglierlo e normalmente va tutto bene. Ma con alcuni esemplari di Protank, poi, ho incominciato ad avvere allagamenti su allagamenti.
    Il fatto è che il Protank è pur sempre un prodotto assai economico, realizzato su larga scala con ampie tolleranze.
    Su alcuni esemplari l'allagamento avviene subito; in altri forse le elevate temperature determinano un micro cedimento della struttura; in altri ancora non ho mai avuto un allagamento.

    Quindi, per non avere problemi, io il tappino in silicone lo lascio al suo posto e non ho mai avuto problemi di sorta.
    Tra l'altro, lo stesso Rip, in alcuni video successivi, sembra aver cambiato orientamento, perchè quel gommino lo utilizza nel rimontare il Protank.

    Colgo l'occasione per ricordare di fare attenzione, una volta montata la microcoil nel Protank, a non esagerare con le attivazioni della coil a secco. Senza liquido, la base del Protank viene sollecitata enormemente dalle temperature prodotte dalla coil e possono aumentare le tolleranze così come può danneggiarsi la guarnizione del pin (a me è successo!) ... Quindi la funzionalità della coil va verificata con moderazione ...


    ---------- Post added at 13:23 ---------- Previous post was at 13:22 ----------

    Piccolo OT:
    si, Rip Trippers è divertente e negli ultimi mesi è diventato un vero personaggio mediatico ...

  9. Il seguente User ringrazia :


  10. #7
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di art1964
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    4,867
    P.Vaporizer
    Evic vtc, istick 40, Russian 91%, Calix, Ubertoot v2, Tilemahos, Origen Dripper , ecc.
    Citato in
    1156 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    2,200
    Thanks ricevuti: 2,742 in 1,694 Posts

    Predefinito

    @g3tro, adesso tocca a te postare una micro coil su russian 91% con cotone

    ---------- Post added at 13:36 ---------- Previous post was at 13:32 ----------

    @g3tr0 ,scusate ma non mi fa modificare il nick errato

  11. #8
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di alesce
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    702
    P.Vaporizer
    storm rider 2.1, E7 modulo
    Citato in
    101 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    201
    Thanks ricevuti: 97 in 65 Posts

    Predefinito

    io uso da 2 mesi solo microcoil, è fantastico quando abbiamo un liquido che incrosta la resistenza in un paio di ml, poter sostituire solo il cotone dando prima anche una veloce scaldata alla coil(senza cotone), sottoscrivo il thread più che altro per capire come sistemare al meglio il cotone,tendo a metterne sempre troppo forse

  12. #9
    Boxettaro Rigenerato
    ESP User
    Very Old Poster
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    3,492
    P.Vaporizer
    un po' di tutto... probabilmente troppo!
    Citato in
    1138 Post(s)
    Taggato in
    8 Thread(s)
    Thanks
    817
    Thanks ricevuti: 1,714 in 1,023 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da zero964 Visualizza Messaggio
    Il video sulla rigenerazione del Protank da parte di Rip Trippers è qui: Mini Protank Micro Coil Rebuild - YouTube
    Occhio che nel video usa SOLO filo resistivo... puzzerà parecchio visto il calore che sviluppa quel filo

  13. #10
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di zero964
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    Southern Italy
    Messaggi
    896
    P.Vaporizer
    GG, Stingray, Orochi, Vaponaute, Panzer, Private V2, Svabox, eGrip
    Citato in
    478 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    684
    Thanks ricevuti: 685 in 328 Posts

    Predefinito

    @kerz

    Mi dispiace ma, con tutto il rispetto e la cortesia del caso, devo categoricamente contraddirti: se si rispettano scrupolosamente le specifiche indicate da Rip Trippers, che poi sono le stesse indicate da me, il Protank funziona benissimo fino a 14-15 W e la resistenza non produce cattivi sapori nè altera l'aroma.

    Una delle singolarità delle microcoils, come adeguatamente illustrato da utenti più esperti di me in un altro 3d, è quella di sviluppare una temperatura maggiore sulla superficie delle spire ed una minore su quella dei fili non contigui alle spire medesime.

    Il fenomeno è perfettamente visibili qui:



    In pratica, la prima e l'ultima spira non diventano incandescenti proprio perchè non raggiungono le elevate temperature della microcoil.

    Inoltre, esperimenti esoterici a parte che, in ogni caso, non appartengono alla corretta applicazione del presente tutorial, nell'uso reale con cotone e liquido, le tempertaure della coil sono molto più basse e quelle delle estremità lo sono ancora di più.

    Nell'applicazione pratica, a condizione tassativa di non scendere oltre 1,5 ohm, la struttura del Protank regge benissimo e la microcoil non produce alcun sapore sgradevole. Sono molti mesi che rigenero così i Protank di tanti amici e mai un solo episodio di insuccesso. Provare per credere ...


    @alesce

    Sulla quantità di cotone da utilizzare, l'esperienza personale ti condurrà al migliore risultato.
    Per quanto riguarda me, faccio così: infilo il cotone nella microcoil finchè ci entra; taglio gli esuberi ai due lati, con le dita delle mani afferro le estremità e verifico che l'ovatta sia ancora libera di ruotare all'interno della coil, con un minimo di resistenza.

    Nei Protank, ovviamente, il cotone lo ruoto prima di tagliare i lati ... perche dopo sarebbe impossibile!
    Ultima modifica di pat71; 10-02-2014 alle 17:18 Motivo: uniti posts consecutivi

  14. I seguenti User ringraziano:


Discussioni Simili

  1. Cyclone BF - Il mio miglior setup
    Di lordmatrix nel forum Rigenerabili
    Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 08-03-2016, 16:41
  2. Fogger: setup a wick lunghe
    Di Bindolo nel forum Rigenerabili
    Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 06-01-2014, 21:58
  3. Vision Eternity - Setup Ottimale
    Di Svaporesta nel forum Video Recensioni
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30-09-2013, 01:05
  4. Setup per dopo pasto
    Di avlas nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 17-01-2013, 16:36
  5. Atom 510 standard
    Di galenho nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 14-09-2010, 01:13

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •