Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13

Discussione: Nuovo studio del Berkeley Lab

  1. #1
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di EmA01
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    1,552
    P.Vaporizer
    Aspire Plato - Efusion dna200 - Subtank mini - Zephyrus v2 - Melo RT25
    Citato in
    256 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    684
    Thanks ricevuti: 559 in 371 Posts

    Predefinito Nuovo studio del Berkeley Lab

    È stato pubblicato recentemente uno studio sulle ecig dal prestigioso Berkeley Lab. Senza entrare troppo nello specifico della metodologia, che mi sembra ben lacunosa visto che dice che hanno usato solo 2 dispositivi e 3 liquidi. Sui liquidi hanno detto che essendocene migliaia in commercio, hanno cercato 3 tipologie che siano le più comuni.

    Sicuramente per gli hw, 2 soli dispositivi non hanno francamente senso. Oltretutto si parla di voltaggio, non di wattaggio, quindi senza nessun accenno al valore di resistenza. Si evince che si parla di dispositivi ormai superati e probabilmente di modalità di utilizzo che poco posso avere a che vedere con quello reale.

    La cosa davvero interessante dello studio è che SONO STATE SCOPERTE 2 NUOVE SOSTANZE DANNOSE CHE PROVENGONO DALLA DEGRADAZIONE DEL PG È DEL VG. Si tratta rispettivamente dell'ossido di propilene e del glicidolo, probabilmente cancerogene.
    Si aggiungono alle altre sostanze nocive già scoperte che si possono formare nello svapo, che già conosciamo, ovvero: formaldeide, diacetile, acroleina, etc...

    NON È IL CASO DI CREARE ALLARMISMI, VISTO CHE PARLIAMO DI PRESUNTE PROPRIETÀ CANCEROGENE E IN CONCENTRAZIONI MINIME. D'altronde veniamo a contatto (e ingeriamo) con diverse sostanze potenzialmente cancerogene, vedi le polveri sottili o gli ultimi studi sulla tossicità della carne e nello specifico degli insaccati. Non è che allora non usciamo più di casa o (personalmente) non mangio più qualche fetta di salame
    Anche perché paragonate alle nostre vecchie amiche bionde, le ecig hanno tossicità risibile. Il punto è questo, e viene ribadito dallo scienziato che ha presentato lo studio. Fumare è molto dannoso, svapare è molto meno dannoso ma non è innocuo. La vera novità è la scoperta di queste 2 nuove sostanze nocive che possono svilupparsi durante lo svapo. E soprattutto a smentire l'equazione PG è VG sicuri da ingerire = sicuri da svapare, non è così. Anche se il grado della tossicità è tutto da stabilire, con modalità di test che siano davvero adeguate. Sembra sicuro che confrontata con quella delle sigarette tradizionali, ci sia un abisso, ovviamente in positivo a favore della ecig.

    Altro dato importante dello studio, a cui si era già arrivati ma che è una conferma, è l'importanza della temperatura. All'aumentare di quest'ultima aumentano parecchio le sostanze tossiche emesse. Quindi anche se personalmente non lo amo molto, converrà pensare a introdurre maggiormente l'uso del TC nel nostro svapo. In ottica salute.

    Per finire una critica. Mi chiedo perché non si avvalgano di esperti, o semplici utilizzatori, della ecig, per riprodurre condizioni reali e abituali di utilizzo per fare questi studi. È evidentemente che queste persone siano molto preparate scientificamente ma non ne sanno nulla di ecig. Con una metodologia sbagliata possono venire fuori, dalla ricerca, dati fuorvianti circa l'entità dei potenziali danni, imputabili all'utilizzo della sigaretta elettronica.

    Sul single coil, dual coil non commento neanche. Hanno scoperto l'acqua calda
    Con una maggiore superficie di vaporizzazione ...

    Vi lascio i link, in inglese. Lo studio completo non è visionabile per intero se non a pagamento.

    http://newscenter.lbl.gov/2016/07/27...s-emit-others/

    http://pubs.acs.org/doi/abs/10.1021/acs.est.6b01741
    Ultima modifica di EmA01; 04-08-2016 alle 11:15 Motivo: Ciao

  2. I seguenti User ringraziano:


  3. #2
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di nagaraka
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    2,913
    P.Vaporizer
    Tanti...pochi buoni
    Citato in
    689 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    1,276
    Thanks ricevuti: 1,481 in 936 Posts

    Predefinito

    Using a custom-built vaping apparatus emulating realistic vaping habits, researchers drew on the e-cigarette by taking puffs lasting 5 seconds every 30 seconds
    Ma quale vaper, ma anche fumatore, tira per 5 secondi consecutivi? Io ho preso nota dei miei, e vanno da 1,5 a 2,5 secondi massimo...impegnandomi a fondo sono riuscito a farne uno da 4! Poi è ovvio che la macchina non si accorge e neanche si preoccupa se prende una stecca, il vaper sì...

    reaching a steady state temperature at around the twentieth puff
    Quale temperatura? Siamo certi che non fosse poco/molto più alta della normale temperatura di regime dello svapo?

    “When you apply the same voltage to the double-coil e-cigarette you see a lot less emissions,” said co-author and Berkeley Lab researcher Lara Gundel. “We think it has to do with lower temperatures at each of the coil surfaces.”
    Per l'appunto! E' per questo che sarebbe interessante conoscere le temperature raggiunte nel primo caso.

    Poi come ben puntualizzi tu @EmA01, non si ha contezza alcuna dell'hardware utilizzato e del wattaggio raggiunto.
    Quindi, tutto sommato, niente di nuovo sotto il sole: quando si raggiungono certe temperature lo svapo diventa un gioco sempre più rischioso. Che poi si trovino una, due o cento sostanze in più dannose non fa molta differenza. Perché però non ci fate il favore di riproporre queste sempre benvenute ricerche prendendo come cavie un gruppetto di vapers "professionisti", con i loro setup derivanti da anni di esperienza personale? Credo che in molti saremmo disposti a farlo, e gratuitamente! Cosa ce ne facciamo di sapere dei 45 microgrammi di formaldeide emessi per ogni tiro (di 5 secondi tra l'altro...), se non conosciamo l'hardware, potenze in gioco e temperature raggiunte?
    E già tutti sappiamo che lo svapo non è aria di alta montagna, ma una ottima alternativa per una drastica riduzione del danno riservata ad inguaribili tossici...

    The researchers note in their paper: “This effect is consistent with the buildup of polymerization byproducts on or near the coil leading to accumulation of the sort of residues that are often referred to in the blogosphere as ‘coil gunk’ or ‘caramelization.’ Heating these residues would provide a secondary source of volatile aldehydes.”
    Qui finalmente qualcosa di inappuntabile: cerchiamo di sostituire la coil il più frequentemente possibile. Io sono tornato quasi esclusivamente alla single coil perché avevo notato che l'utilizzo di sistemi a due-tre-quattro coil mi aveva notevolmente dissuaso dal cambiarle spesso, cosicché arrivavo facilmente a un mese o più di svapo con le stesse coil. Per lo stesso motivo, a malincuore, ho ridotto l'utilizzo dei macerati, riservandoli al solo dopo pasto.

  4. #3
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster
    Data Registrazione
    Sep 2014
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,758
    P.Vaporizer
    Subtank, Aromamizer, Velocity dripper, Melo2, Evic VTC mini e Vaporshark RDNA
    Citato in
    697 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    63
    Thanks ricevuti: 865 in 583 Posts

    Predefinito

    con l'attuale hardware probabilmente questi studi hanno poco senso soprattutto se poi si parla di temperature senza specificare quali, o quantomeno il range.
    Che possano svilupparsi sostanze non proprio salutari quando si prendono le stecche penso sia fuori discussione, così come è fuori discussione che appena al palato si avverte la stecca si sputa tutto subito senza inalare.
    Poi diciamo che con i nuovi circuiti a controllo temperature, il rischio di stecche o temperature non salutari è scongiurato o quasi. col controllo temperatura si può svapare in qualsiasi modo, sia di guancia sia di polmoni sia in vero e proprio cloud chasing... perchè non utilizzarlo?

    per quanto riguarda i tiri da 5 secondi, beh per me sono la media, faccio tiri anche da 7-8 secondi

  5. #4
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di art1964
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    4,867
    P.Vaporizer
    Evic vtc, istick 40, Russian 91%, Calix, Ubertoot v2, Tilemahos, Origen Dripper , ecc.
    Citato in
    1156 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    2,200
    Thanks ricevuti: 2,742 in 1,694 Posts

    Predefinito

    Prima o poi risucchierai l'intero ....cosmo.
    😂😂😂

    Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk

  6. #5
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di nagaraka
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    2,913
    P.Vaporizer
    Tanti...pochi buoni
    Citato in
    689 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    1,276
    Thanks ricevuti: 1,481 in 936 Posts

    Predefinito

    @Evinrude, cronometrati? Un pensierino al Guinness l'hai fatto?

  7. #6
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster
    Data Registrazione
    Sep 2014
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,758
    P.Vaporizer
    Subtank, Aromamizer, Velocity dripper, Melo2, Evic VTC mini e Vaporshark RDNA
    Citato in
    697 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    63
    Thanks ricevuti: 865 in 583 Posts

    Predefinito

    ma perchè non avete mai usato l'istick che vi diceva la durata in secondi del puff?
    i miei erano in media da 5 o 6 secondi, a volte anche di più

  8. #7
    L'agruma meccanica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Arancia
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    16,859
    P.Vaporizer
    Ego, Reottos,TubbIT, Morellina
    Citato in
    3074 Post(s)
    Taggato in
    16 Thread(s)
    Thanks
    6,431
    Thanks ricevuti: 6,279 in 4,339 Posts

    Predefinito

    Lo svapo implica dei tiri più lunghetti in confronto alal sigaretta. giusto per cronometrarmi ho vistoin un toto di minuti faccio tiri da 2 secondi o un tiro sui 2,60 o 3, 40 secondi circa. Il tiro da 5.68 l'ho percepito come un poco più lungo tra i miei soliti ma non certo irraggiungibile e nemmeno rarissimo.
    In moltissimi video superano i 5 secondi di un pezzo.
    Click VAPIT!

  9. #8
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster
    Data Registrazione
    Sep 2014
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,758
    P.Vaporizer
    Subtank, Aromamizer, Velocity dripper, Melo2, Evic VTC mini e Vaporshark RDNA
    Citato in
    697 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    63
    Thanks ricevuti: 865 in 583 Posts

    Predefinito

    ma si mi ricordo che in molti chiedevano spesso se fosse bypassabile il cutt of del fire dei dieci secondi sulle batterie.
    con le analogiche è un altro discorso, se fai un tiro da 5 secondi bruci le labbra. ma con l'ecig cambia tutto. ci sono delle res ad esempio le clapton che se fai un tiro da 3 secondi il vapore nemmeno esce

  10. #9
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Sissi192
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    2,212
    P.Vaporizer
    Pico e meloIII mini/One v 2 - eroll
    Citato in
    629 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    1,123
    Thanks ricevuti: 1,046 in 676 Posts

    Predefinito Studio sulle sostanze dannose rilasciate da alcuni modelli di e-cig

    http://www.focus.it/scienza/salute/s...e-elettroniche
    Devo dire che avrei preferito avere dei dati piuttosto che leggere un articolo vago in cui ci si sofferma soltanto sulla possibilità di un danno serio e si rischia ancora una volta di assimilare le e-cig alle sigarette... Poi il titolo è tutto un programma...

    Inviato dal mio MI 3W utilizzando Tapatalk

  11. #10
    SvapoPirata
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di F.Krok
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Frittole ....quasi 1500
    Messaggi
    4,475
    P.Vaporizer
    Un Kayfun è per sempre
    Citato in
    1344 Post(s)
    Taggato in
    3 Thread(s)
    Thanks
    3,309
    Thanks ricevuti: 2,390 in 1,296 Posts

    Predefinito

    A parte la traduzione maccheronica di Focus (glicole etilenico ) lo studio non dice granché...molto pressappochismo e nessun dato certo sui metodi di test (sistemi e wattaggi in gioco.... Controllo temperatura).
    Ma che si informassero prima di fare disinformazione.
    Solite buffonate per far notizia.

    Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di F.Krok; 29-08-2016 alle 10:58
    ... "Con il sapere aumenta l'incertezza"....


Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Svapo passivo: nuovo studio dimostra che non c'è
    Di pat71 nel forum Esmoking e Salute
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 11-09-2015, 22:08
  2. Nuovo studio del Dr. Farsalinos sui liquidi per ecig
    Di pat71 nel forum Esmoking e Salute
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 26-03-2015, 09:02
  3. LIAF E UNICT presentano nuovo studio
    Di Sturusu nel forum Esmoking e Salute
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 12-11-2014, 20:20
  4. Nuovo studio sulle ecig
    Di markusssss nel forum Esmoking e Salute
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 17-07-2013, 16:21
  5. nuovo studio assolve esig..
    Di coolguy nel forum Esmoking e Salute
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-06-2013, 17:49

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •