Lista Tag Utenti

Risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Lotta alle sigarette elettroniche e Big Pharma

  1. #1
    Senior Member L'avatar di psyche
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    341
    P.Vaporizer
    Reo Grand, Cruiser, Vinci, RES, Provari
    Inserzioni Blog
    3
    Citato in
    110 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    325
    Thanks ricevuti: 372 in 128 Posts

    Lightbulb Lotta alle sigarette elettroniche e Big Pharma

    Molti avranno pensato che le multinazionali del tabacco siano le più acerrime nemiche del fumo elettronico. La mia ipotesi è leggermente diversa perchè è evidente che, non solo le lobby farmaceutiche hanno interessi in questo campo perchè vendono farmaci per "smettere di fumare", ma, credo, siano anche molto più potenti.

    La denuncia è apparsa sul prestigioso BMJ, il “British Medical Journal”, a opera di due scienziati: il dottor Donald Luce, dell’University of Medicine del New Jersey e Joel Lexchin della York University di Toronto. Secondo quanto denunciato, le multinazionali del farmaco investono nel marketing ben il 25% dei ricavi, contro un misero 1,3% riservato alla ricerca, «anche se l’industria sostiene che il costo di portare un nuovo farmaco sul mercato è di circa 1 miliardo di dollari», sottolineano infatti gli scienziati. Ma i ricavi per le società sono aumentati di 6 volte più velocemente rispetto agli investimenti e le aziende evitano di menzionare questo straordinario ritorno economico».
    Ecco, pertanto, un articolo apparso ieri sul blog del prof. Michael Siegel (un medico notoriamente favorevole alle sigarette elettroniche) che svela i retroscena del congresso annuale 2012 del "Consorzio Nord Americano sulle linee guida per smettere di fumare”. (L'ho tradotto in fretta, ma manualmente. Chi vuole può leggere l'originale).

    Segue l'articolo:

    Ieri ho pubblicato un commento in cui ho criticato il North American Quitline Consortium per l'accettazione in qualità di sponsor della sua conferenza annuale di tre aziende farmaceutiche che hanno un interesse finanziario nel consiglio dato ai fumatori attraverso queste Quitline (linee guida per smettere di fumare). Ho sostenuto che il finanziamento da parte di Big Pharma distrugge l'integrità scientifica del convegno, rendendo impossibile per la conferenza affrontare obiettivamente i problemi cruciali nella pratica per smettere di fumare, come ad esempio il dibattito tra il ricorso ai farmaci per smettere vs non utilizzo di farmaci e il profilo di sicurezza di Chantix.
    Ho concluso che "l'accettazione di soldi da Big Pharma per finanziare una conferenza sulle Quitline in cui sta per essere discussa una strategia per smettere di fumare non è solo una questione privata. Così , il resto della storia è che non solo è il North American Consortium Quitline a sacrificare la sua integrità scientifica accettando denaro Big Pharma, ma significa anche tradire i clienti che si suppone di voler servire ".
    La base per la mia posizione è la seguente: "la conferenza annuale NAQC 2012 è sponsorizzata da GlaxoSmithKline, Novartis, GlaxoSmithKline e Pfizer, Nicoderm CQ (il cerotto alla nicotina), Nicorette (gomme alla nicotina), e un programma comportamentale per smettere di fumare chiamato Committed Quitters. Novartis commercializza Nicotinell (cerotti alla nicotina e gomme). Pfizer commercializza vareniclina (Chantix). Così, la conferenza è sponsorizzata dalle stesse società che che possono guadagnare o perdere in virtù delle discussioni apparentemente scientificamente oggettive che si suppone si svolgono in occasione della conferenza. Semplicemente non c'è modo che possano svolgersi discussioni scientifiche oggettive quando la conferenza è stata sponsorizzata da queste stesse aziende ".

    La risposta - Parte prima

    Il North American Consortium Quitline ha risposto al mio commento in due modi:

    In primo luogo, NAQC mi ha attaccato personalmente, cercando di screditarmi, mentendo sulla mia posizione sui farmaci per smettere di fumare. Sul suo sito web , NAQC ha scritto:. "in data odierna, il Dott. Michael Siegel ha postato un commento sul suo blog che insinua che le azioni del NAQC stanno distruggendo l'integrità scientifica del movimento globale contro il tabagismo. Come molti di voi sapranno, il dottor Siegel si oppone all'uso dei farmaci nel trattamento di dipendenza dal tabacco. " (Il corsivo è mio)

    Il resto della storia

    Questa affermazione è del tutto fallace. Non mi oppongo all'uso dei farmaci nel trattamento della dipendenza da tabacco e non ho mai espresso tale parere. Credo che ci sia stata un'enfasi eccessiva sul ruolo dei farmaci, ma questo non significa che i farmaci non debbano essere usati nel trattamento della dipendenza da tabacco. Come medico, ho prescritto farmaci per smettere di fumare a molti pazienti quando lavoravo nel campo della medicina delle dipendenze. Non ho mai opinato che i farmaci non debbano essere usati nel trattamento della dipendenza da tabacco.
    La tecnica di rispondere ad una critica mentendo sulla posizione del singolo critico è una tattica comunemente usata quando i gruppi hanno difficoltà a sostenere la sostanza di un problema. L'idea è quella di cercare di screditare il critico, rappresentando il suo punto di vista in maniera distorta al pubblico e farlo sembrare un “pazzo” con punti di vista stravaganti.
    Qui, facendomi apparire come qualcuno che si oppone all'uso dei farmaci nel trattamento della dipendenza da tabacco, il NAQC mi ha fatto sembrare come un pazzo radicale che crede che i farmaci per smettere di fumare non abbiano alcun ruolo nel trattamento della dipendenza da nicotina.
    Non vi è alcuna base per un attacco del genere dal momento che non ho mai suggerito che i farmaci per smettere di fumare non debbano essere usati. Per sviare l'attenzione con le sue bugie su di me, l'organizzazione tenta di distogliere l'attenzione dalla questione: vale a dire, la sua decisione di accettare finanziamenti da aziende che vende prodotti della cui efficacia e sicurezza si discuterà direttamente alla conferenza.
    Per inciso, ho scritto a NAQC chiedendo al gruppo di rimuovere la sua dichiarazione inesatta circa la mia posizione.

    Il resto della storia

    La risposta (chi vuole può leggerla sul blog del prof. Siegel), pur abbastanza cortese e molto apprezzata, in realtà non affronta gli argomenti specifici che ho sollevato nel mio commento. La risposta ribadisce semplicemente il fatto che la maggior parte delle Quitline fornisce farmaci per smettere di fumare. Ma non ho mai discusso il fatto che le Quitline prevedono i farmaci per smettere di fumare. Quello che ho contestato è il fatto che il Consortium sta accettando una sponsorizzazione per una conferenza scientifica, da aziende i cui prodotti saranno inviati direttamente alle riunioni. Questo esclude qualsiasi considerazione obiettiva di queste importanti questioni, in quanto le imprese hanno un interesse finanziario nel risultato delle discussioni. Inconsciamente, la sponsorizzazione della conferenza da Big Pharma sta per avere un effetto su tutti gli aspetti della conferenza, compresi gli argomenti che saranno discussi, quali documenti saranno accettati per la presentazione, come i risultati vengono presentati, quali conclusioni sono disegnate, e quali raccomandazioni saranno fatte.
    Anche in questa risposta, la questione è deviata. La risposta è scritta come se la mia tesi era che le Quitline non dovrebbero parlare di farmaci per smettere di fumare. Non ho mai avanzato tale ipotesi, né penso che sia una posizione razionale. Naturalmente le Quitline dovrebbero fornire farmaci per smettere di fumare come parte della loro strategia globale.
    Supponiamo che una conferenza per la lotta al tabagismo è stato sponsorizzata da una multinazionale del tabacco. E facile prevedere come tale conferenza non avrebbe potuto offrire una considerazione obiettiva dei problemi, dato che la società promotrice del tabacco ha un interesse finanziario nella discussione e se dice cose sbagliate, la società potrebbe facilmente decidere di ritirare la propria sponsorizzazione. In effetti, immagino che tutti protesterebbero vigorosamente contro l'accettazione di denaro dall'industria del tabacco per questa conferenza.

    Ma il problema è esattamente lo stesso con il patrocinio di questa conferenza da parte di Big Pharma, almeno per quanto riguarda l'oggettività scientifica del convegno. Il conflitto di interesse finanziario creato dalla sponsorizzazione preclude la possibilità di considerazione obiettiva di questioni scientifiche, così come la sponsorizzazione di un convegno sulla lotta al tabagismo da Big Tobacco precluderebbe la sua oggettività scientifica.

    Il resto della storia è che non solo le associazioni per la lotta al tabagismo sono ora saldamente nelle tasche di Big Pharma, ma sembrano incapaci di impegnarsi anche in una discussione delle principali questioni scientifiche ed etiche per quanto riguarda l'accettazione di sponsorizzazioni per conferenze, da parte di aziende che hanno interessi economici sugli argomenti di cui si discute.
    FONTE: prof. Michael Siegel, "North American Quitline Consortium Responds to My Criticism of Its Conference Sponsorship by Big Pharma by Lying About My Position and then Failing to Address the Argument" - 10/agosto/2012 - The Rest of the Story: Tobacco News Analysis and Commentary
    Ultima modifica di psyche; 11-08-2012 alle 12:04

  2. I seguenti User ringraziano:


Discussioni Simili

  1. OMS: su sigarette elettroniche - traduzione
    Di Lonegunman nel forum Esmoking e Salute
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 05-11-2017, 17:28
  2. OMS: su sigarette elettroniche - traduzione
    Di Lonegunman nel forum Commenti Articoli
    Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 08-03-2013, 13:34
  3. Un articolo favorevole alle sigarette elettroniche
    Di nicoino nel forum News Dal Mondo
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 31-01-2012, 14:42
  4. contro le sigarette elettroniche
    Di alcoltest nel forum News Dal Mondo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-11-2010, 17:53
  5. Sigarette elettroniche EBAY
    Di caldi81 nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 05-11-2010, 00:36

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •