Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17

Discussione: La nicotina è cancerogena? E come limitarne i danni?

  1. #1
    Senior Member L'avatar di psyche
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    341
    P.Vaporizer
    Reo Grand, Cruiser, Vinci, RES, Provari
    Inserzioni Blog
    3
    Citato in
    110 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    325
    Thanks ricevuti: 372 in 128 Posts

    Arrow La nicotina è cancerogena? E come limitarne i danni?

    Ho sentito spesso dire da chi vende e promuove dispositivi per il fumo elettronico che "la nicotina non è cancerogena e non fa male". Vediamo di fare chiarezza con due ricerche scientifiche.

    Analisi del danno al DNA nicotina-indotto, nelle cellule umane del tratto respiratorio
    La nicotina può essere associata alla progressione tumorale, ma la potenzialità della nicotina di indurre mutazioni nel DNA come un passo verso l'inizio del cancro è ancora discussa e controversa. Diversi sottotipi di recettori nicotinici dell'acetilcolina (nAChR) sono espressi nella mucosa nasale umana e una linea cellulare bronchiale rappresenta un possibile bersaglio per i percorsi recettore-mediati. Nel presente studio, entrambi i sistemi cellulari sono stati esaminati riguardo al danno del DNA indotto da nicotina e suoi meccanismi. I campioni di mucosa nasale umana sono state raccolti durante interventi chirurgici. Dopo digestione enzimatica durante la notte, singole cellule sono state esposte ad una concentrazione crescente di nicotina, tra 0,001 mM e 4,0 mM. In una seconda fase è stata eseguita una co-incubazione usando l'antiossidante N-acetilcisteina (NAC) e l'antagonista nAChR mecamilamina. Il danno al DNA è stato valutato utilizzando un test di mutagenesi. L'influenza della nicotina sull'apoptosi è stata valutata nelle cellule BEAS-2B con il TUNEL test (un test per determinare la frammentazione del DNA), combinato con citometria a flusso. Dopo 1 ora di esposizione alla nicotina con 0.001, 0.01, 0.1, 1.0 e 4,0 mM, si è determinato un danno significativo al DNA a 1,0 mm. Ulteriori esperimenti di co-incubazione con mecamilamina e NAC sono stati eseguiti utilizzando 1,0 di nicotina. Il forte effetto inibitorio è stato misurato a 1,0 mM mecamilamina e questa concentrazione è stata utilizzata per co-incubazione. Entrambe, l'antiossidante NAC ad una concentrazione di 1,0 mM, come pure l'antagonista del recettore, sono in grado di inibire i danni al DNA nel test di mutagenesi. Un aumento o diminuzione dell'apoptosi indotta dalla nicotina, valutata con il test TUNEL nelle cellule BEAS-2B non poteva essere rilevato. Questi risultati confermano l'ipotesi che lo stress ossidativo è responsabile del danno indotto dalla nicotina al DNA. Risultati simili esistono per altri antiossidanti in sistemi cellulari differenti. La riduzione del danneggiamento del DNA dopo la co-incubazione con un antagonista nAChR indica un percorso recettore-dipendente di induzione dello stress ossidativo.

    Nel seguente studio è stato ricercato se un antiossidante può limitare i danni indotti da nicotina, l'acido ferulico presente nei carciofi, nel caffè, in alcuni tipi di frutta come le mele, le arance e l'ananas e nelle granaglie (avena, grano, riso).

    Nel presente studio, l'acido ferulico (FA), un composto naturale nutrizionale, è stato studiato per il suo effetto protettivo contro la tossicità della nicotina. La tossicità è stata indotta mediante iniezione sottocutanea di nicotina alla dose di 2,5 mg / kg di peso corporeo (pc) per 22 settimane a ratti femmina Wister albini. Contemporaneamente, i ratti sono stati trattati con FA in tre dosi differenti (10, 20 e 40 mg / kg di peso corporeo) per 22 settimane. Alla fine dell'esperimento, sono stati determinati enzimi ematici (ad esempio lattato deidrogenasi e fosfatasi alcalina), tissutali (polmone, fegato e rene) livelli di lipidi (colesterolo ad esempio, acidi grassi, trigliceridi e fosfolipidi) ed è stato trovato che erano significativamente aumentati nel gruppo trattato con nicotina, mentre nel gruppo trattato con FA questi livelli erano positivamente modulati. L'effetto protettivo del FA su osservazioni istologiche conferma che 20 mg / kg di peso corporeo di FA modula gli effetti deleteri della nicotina. I risultati suggeriscono che l'acido ferulico esplica la sua azione inibitoria contro i danni indotti da nicotina indotto ai tessuti, attraverso le sue proprietà antiossidanti e anti-iperlipidemiche.


    Bibliografia

    • Adluri RS, Nagarajan D, Periyaswamy V, Venugopal PM.*, “Dose-response effect of ferulic acid against nicotine-induced tissue damage and altered lipid levels in experimental rats: a pathohistological evaluation.”, Fundam Clin Pharmacol. 2008 Oct;22(5):557-67.

    *Department of Biochemistry and Biotechnology, Faculty of Science, Annamalai University, Annamalainagar 608002, Tamil Nadu, India.Ginzkey C, Stueber

    • T, Friehs G, Koehler C, Hackenberg S, Richter E, Hagen R, Kleinsasser NH.*, “Analysis of nicotine-induced DNA damage in cells of the human respiratory tract.”, Toxicol Lett. 2012 Jan 5;208(1):23-9. Epub 2011 Oct 5.

    *Department of Oto-Rhino-Laryngology, Plastic, Aesthetic and Reconstructive Head and Neck Surgery, Julius-Maximilian University Wuerzburg, Josef-Schneider-Str. 11, D-97080 Wuerzburg, Germany.


  2. #2
    Member
    ESP User
    L'avatar di eatwood80
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Lucca
    Messaggi
    134
    P.Vaporizer
    Ego twister
    Citato in
    16 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    9
    Thanks ricevuti: 11 in 8 Posts

    Predefinito

    Preferisco asserire che la sigaretta elettronica fa decisamente meno male delle analogiche.

    Se però stiamo a guardare tutto.... Il mio ex professore di biologia molecolare diceva spesso che tutto è cancerogeno, e se ti fissi troppo non vivi più.

    Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

  3. I seguenti User ringraziano:


  4. #3
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Lonegunman
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    15,467
    Inserzioni Blog
    6
    Citato in
    443 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    812
    Thanks ricevuti: 1,509 in 751 Posts

    Predefinito

    2,5 mg / kg di peso corporeo (pc) per 22 settimane a ratti femmina Wister albini.

    se consideriamo il fatto che la LD50 per i ratti è di 50mg/Kg la dose è considerevole e da indicazioni importanti sull'azione dell'acido ferulico nei ratti femmina e ricordiamoci che la nicotina è presente in tutte le solenacee e quindi basta patatine fritte, gnocchi e puree di patate, melanzane alla parmigiana e pasta al pomodoro

    come diceva @eatwood80 bisogna sempre considerare le quantità in gioco, altrimenti si va a finire a parlare di ultrastronzio
    http://www.esigarettaportal.it/forum...istallino.html
    sarei sicuramente indisciplinato se il mio ruolo lo concedesse

  5. I seguenti User ringraziano:


  6. #4
    Senior Member L'avatar di psyche
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    341
    P.Vaporizer
    Reo Grand, Cruiser, Vinci, RES, Provari
    Inserzioni Blog
    3
    Citato in
    110 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    325
    Thanks ricevuti: 372 in 128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da eatwood80 Visualizza Messaggio
    Preferisco asserire che la sigaretta elettronica fa decisamente meno male delle analogiche.

    Se però stiamo a guardare tutto.... Il mio ex professore di biologia molecolare diceva spesso che tutto è cancerogeno, e se ti fissi troppo non vivi più.

    Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2
    Giusto, anche io presumo (non asserisco) che la e-sig (bisognerebbe anche vedere quale e con che tipo di liquido usata) faccia molto meno male e, sulla base di questa ipotesi, ne sostengo l'utilità per certi fumatori, ma poi il tempo e la conoscenza mi darà ragione o torto (spero ragione). Nel frattempo mi piace acculturarmi e saperne di più, poi della conoscenza ognuno fa l'uso che desidera. Non credo invece che tutto sia cancerogeno (comprendo che il tuo prof. Faceva una metafora): nessuno di noi berrebbe qualcosa contaminato con polonio-210, ma è vero, e concordo con te, che molte cose comuni possano far male (cibi cotti male sono cancerogeni, una radiografia equivale a 40 pacchetti di sigarette). La conoscenza è conoscenza e basta, non ha scopi morali o necessariamente educativi. Ad esempio le implicazioni dei due studi di cui sopra potrebbe farci essere meno disinvolti nello svapo con nicotina o invitare i venditori (quelli più superficiali) a non fare affermazioni di carattere medico oppure portarci a consumare più frutta e verdura che, come è noto, contengono anti-ossidanti. La nicotina, poi, pur essendo un veleno, ha anche delle applicazioni in campo medico. Ciao

  7. Il seguente User ringrazia :


  8. #5
    Senior Member L'avatar di psyche
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    341
    P.Vaporizer
    Reo Grand, Cruiser, Vinci, RES, Provari
    Inserzioni Blog
    3
    Citato in
    110 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    325
    Thanks ricevuti: 372 in 128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lonegunman Visualizza Messaggio
    2,5 mg / kg di peso corporeo (pc) per 22 settimane a ratti femmina Wister albini.

    se consideriamo il fatto che la LD50 per i ratti è di 50mg/Kg la dose è considerevole e da indicazioni importanti sull'azione dell'acido ferulico nei ratti femmina e ricordiamoci che la nicotina è presente in tutte le solenacee e quindi basta patatine fritte, gnocchi e puree di patate, melanzane alla parmigiana e pasta al pomodoro

    come diceva @eatwood80 bisogna sempre considerare le quantità in gioco, altrimenti si va a finire a parlare di ultrastronzio
    http://www.esigarettaportal.it/forum...istallino.html
    Giusto @Lonegunman , la LD50 è la medesima nell'uomo, ma dubito fortemente che abbiano usato ratti di 20 chili, magari di 250 grammi. Poi come dicevo nel post precedente il bello è conoscere e anche esprimere critiche e commenti. Ciao
    Edit: mi scuso per l'imprecisione, volevo dire che la LD50 per un uomo è intorno ai 50 mg più precisamente fra i 35 e 70 mg, ovvero 0,5mg-1mg pro kg. Quella specie di ratto invece ha un peso fra i 300 e 450 grammi, dunque è stata usata una dose di nicotina pari a 1 mg circa.
    Ultima modifica di psyche; 08-08-2012 alle 14:26

  9. Il seguente User ringrazia :


  10. #6
    Member
    ESP User
    L'avatar di eatwood80
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Lucca
    Messaggi
    134
    P.Vaporizer
    Ego twister
    Citato in
    16 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    9
    Thanks ricevuti: 11 in 8 Posts

    Predefinito

    Beh, tutto dipende dalle dosi... Anche l'acqua pulita fa male, se ne bevi 20 litri in una botta

    Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

  11. #7
    Senior Member L'avatar di psyche
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    341
    P.Vaporizer
    Reo Grand, Cruiser, Vinci, RES, Provari
    Inserzioni Blog
    3
    Citato in
    110 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    325
    Thanks ricevuti: 372 in 128 Posts

    Predefinito

    Consiglio anche questa recente "buona notizia" sul fumo elettronico. Ciao

  12. Il seguente User ringrazia :


  13. #8
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Lonegunman
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    15,467
    Inserzioni Blog
    6
    Citato in
    443 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    812
    Thanks ricevuti: 1,509 in 751 Posts

    Predefinito

    @psyche mi sa che hai fatto un po di confusione, la nicotina per l'uomo è 100 volte più tossica che per il ratto, LD50 rispettivamente 0,5 mg/kg e 50mg/kg per questo non ci vedo grandi possibilità di trasposizione dello studio in vivo su animali che hanno una tolleranza così diversa alla sostanza

    Inviato dal mio Milestone con Tapatalk 2
    sarei sicuramente indisciplinato se il mio ruolo lo concedesse

  14. #9
    Senior Member L'avatar di psyche
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    341
    P.Vaporizer
    Reo Grand, Cruiser, Vinci, RES, Provari
    Inserzioni Blog
    3
    Citato in
    110 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    325
    Thanks ricevuti: 372 in 128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lonegunman Visualizza Messaggio
    @psyche mi sa che hai fatto un po di confusione, la nicotina per l'uomo è 100 volte più tossica che per il ratto, LD50 rispettivamente 0,5 mg/kg e 50mg/kg per questo non ci vedo grandi possibilità di trasposizione dello studio in vivo su animali che hanno una tolleranza così diversa alla sostanza

    Inviato dal mio Milestone con Tapatalk 2
    l'avevo specificato infatti @Lonegunman non c'era bisogno che lo ribadissi ulteriormente, so bene che è tra 50 e 100 volte (non 100 volte, ma tra 50 e 100 volte) più tossica e se non vogliamo fare confusione diciamo anche che la LD50 è tra 0,5 e 1 mg e non 0,5. Poi ogni studio, ogni briciolo di conoscenza apporta un contributo, minimo o grande, ma pur sempre conoscenza. Saluti

  15. #10
    Senior Member L'avatar di psyche
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    341
    P.Vaporizer
    Reo Grand, Cruiser, Vinci, RES, Provari
    Inserzioni Blog
    3
    Citato in
    110 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    325
    Thanks ricevuti: 372 in 128 Posts

    Predefinito

    Ci tenevo a precisare che questa discussione che ho iniziato è composta di due diversi abstract, di autori diversi, di Paesi diversi, di anni diversi, una su cellule umane, l'altra su animali e che per puro caso avevo accorpato in un'unica discussione (si veda la bibliografia). Dai commenti che leggo, infatti, sembra che questa cosa non sia immediatamente chiara. Infatti se è vero, e concordo con @Lonegunman , che bisogna essere cauti nell'applicare i risultati degli esperimenti sugli animali all'uomo, è pur vero che l'altro articolo è un esperimento di valutazione della tossicità della nicotina su cellule umane.
    Allo stesso modo condivido l'affermazione di @eatwood80 che "tutto dipende dalle dosi", ma il primo studio (quello sulle cellule umane) dice esattamente questo, cioè che la tossicità è stata riscontrata a dosi superiori o uguali a una millimole.
    Ciao a tutti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. 0 nicotina,troppa nicotina
    Di manch8 nel forum E-Liquidi Mix e Ricette
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 10-02-2013, 21:39
  2. Risposte: 93
    Ultimo Messaggio: 30-08-2011, 00:46
  3. Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 26-10-2010, 11:51
  4. Potenziali danni del dripping
    Di mimmonick nel forum Esmoking e Salute
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 28-05-2010, 00:47
  5. caricabatteria usb 5 volts-batteria EVO faccio danni?
    Di gas nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 17-03-2010, 21:53

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •