Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22

Discussione: Sondaggio: Migliore soluzione per la salute

  1. #1
    Junior Member
    ESP User

    Data Registrazione
    Apr 2011
    Località
    Ancona
    Messaggi
    36
    P.Vaporizer
    Ovale Elips-C
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Wink Sondaggio: Migliore soluzione per la salute

    secondo voi quale soluzione di atom è piu' sicuro per la salute, ho visto che esistono centinaia di combinazioni di atom, mega atom, cartom, atom cilindrici, drip, atom conici, lanetta, alluminio, ceramica, plastica, acciaio.... etc... Visto che alcuni atom possono arrivare a temperature di oltre 200 gradi, non credo che faccia bene inalare vapori di alluminio, plastica, acciaio, etc... Inoltre la plastica dei tank non è per alimenti, quindi non credo che sia il massimo della igiene. Con questo discorso non voglio denigrare assolutamente la e-sig è grazie a questa che da oltre un mese che non tocco le analogiche e mi piace anche un casino svapare, pero' siccome spesso quando svapo sento puzza di plastica, bruciato etc....che il piu' delle volte coprono gli aromi non è che a lungo svapare queste vapori possa fare insorgere malattie gravi.
    Anche perche' i nostri buonissimi liquidi vengono comtaminati quando sono a contatto da i sopra citati elementi.
    Quindi Sondaggio qual'è la migliore soluzione ?
    Ciao a tutti

  2. #2
    ESP Super User
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di bonzuccio
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,603
    Citato in
    1259 Post(s)
    Taggato in
    13 Thread(s)
    Thanks
    1,432
    Thanks ricevuti: 1,511 in 1,001 Posts

    Predefinito

    Bella domanda!
    Gli atom più "trasparenti" sarebbero i clearomizer ma a giudicare dai sapori che derivano dallo svaparli credo possano essere ritenuti il peggio mai prodotto.
    Tra gli atom che ho provato credo che i più neutri e sinceri siano i 401 e poi i 901.

  3. #3
    Svapo per passione
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Nevermind
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Siena
    Messaggi
    3,354
    Citato in
    4 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 2 in 2 Posts

    Predefinito

    A mio avviso, tutti gli atom vanno bene e nessuno è sicuro al 100%.
    Indubbiamente, le soluzioni senza lanetta sono più sicure, quindi drip e/o sistema tank. Assodato questo, le soluzioni tank sono fatte comunque con plastiche che "dovrebbero" essere alimentari. Altrimenti, se questo per te è un aspetto fondamentale, ci sono interessanti possibilità di mod artigianali e non che vengono fatte con materiali sicuri, quali il plexiglass o la plastica delle siringhe. A te la scelta.
    In ogni caso, ti fai meno male che con le sigarette analogiche, considerato tutti i prodotti della combustione generati da queste ultime...

  4. #4
    Danielino77
    Guest

    Predefinito

    Mi permetto di quotare @bonzuccio per quanto riguarda i clearomizer, e @Nevermind quando afferma che tutti gli Atom più diffusi vanno tutti bene e contemporaneamente nessuno di essi è sicuro!
    Per quanto riguarda le plastiche per la fabbricazione dei Tank, non so dire se siano o meno plastiche alimentari (ricordiamoci che la maggior parte di esse arrivano dalla Cina che non può certo considerarsi N.1 in fatto di sicurezza), ma è anche vero che tali plastiche (non parlo ovviamente di quele faidate con siringhe la cui plastica non è certo stata ideata a questo scopo) dovrebbero essere utilizzate per periodi non troppo prolungati, dirante i quali la loro resistenza si affievolisce a contatto continuo col calore. In definitiva la mia opinione è: Tank sì, ma per periodi di riutilizzo non eccessivi.

    Detto questo torno a svapare il FOG tutto in acciaio!!!!!!

  5. #5
    Junior Member
    ESP User

    Data Registrazione
    Apr 2011
    Località
    Ancona
    Messaggi
    36
    P.Vaporizer
    Ovale Elips-C
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Predefinito

    oggi ho provato ad aprire un atom oramai consumato della ego-t, mamma mia che schifezze c'erano dentro, incrostazioni dure nere.... allora mi sono chiesto ma cosa svapiamo oltre ai componenti di base dei liquidi, meglio NON pensarci.

  6. #6
    ESP Super User
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di bonzuccio
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,603
    Citato in
    1259 Post(s)
    Taggato in
    13 Thread(s)
    Thanks
    1,432
    Thanks ricevuti: 1,511 in 1,001 Posts

    Predefinito

    E' pulviscolo sbruciacchiato in gran parte quindi in ambientii domestici o lavorativi è pelle umana, fibre di tessuti.. all'aperto particolati, pollini
    Insomma dopo un po l'atom va buttato

  7. #7
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di viggo11
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    3,368
    P.Vaporizer
    Evic vtwo mini
    Citato in
    264 Post(s)
    Taggato in
    7 Thread(s)
    Thanks
    483
    Thanks ricevuti: 957 in 433 Posts

    Predefinito

    Io credo che le soluzioni più salutari, o sarebbe meglio dire meno dannose, sono quelle che prevedono un'alimentazione continua dell'atom, come tank system, fog e simili. Questo perchè quando l'atom va a secco, soprattutto svapando in drip, si forma una sostanza altamente tossica come l'acroleina, che per intenderci è la stessa sostanza prodotta dalla carta delle analogiche quando brucia, per cui nulla di tanto salutare. Certo, nemmeno i retrogusti di plastica che alcune cartucce rilasciano fanno presagire qualcosa di buono, però sicuramente si tratta di qualcosa meno dannosa della acroleina. Per quanto riguarda i residui che si posano sulla resistenza, sono gli stessi che si trovano su qualunque tipo di atom, a prescindere dall'alimentazione. Anche i normali atom che si usano in drip hanno sotto una resistenza sulla quale si formano questi residui, ma spesso si sottovaluta la cosa semplicemente perchè non vediamo cosa c'è sotto, a causa dei ponti che si trovano negli atom che non lasciano vedere la resistenza. Per ovviare a questa cosa io ogni settimana tolgo dal mio atom tank il beccuccio in cui si inserisce la cartuccia, lavo tutto con molta accuratezza e poi rimuovo con dei piccoli dryburn le incrostazioni che si formano sulla resistenza; per completare l'opera sostituisco il wick contenuto nel beccuccio con uno nuovo. In questo modo ottengo il doppio vantaggio di prolungare la vita utile dell'atom e svapare qualcosa di più salutare, sorry meno dannoso

  8. #8
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di criceto45
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    occhiobello (ro)
    Messaggi
    10,251
    Citato in
    259 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    525
    Thanks ricevuti: 652 in 557 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da viggo11 Visualizza Messaggio
    Io credo che le soluzioni più salutari, o sarebbe meglio dire meno dannose, sono quelle che prevedono un'alimentazione continua dell'atom, come tank system, fog e simili. Questo perchè quando l'atom va a secco, soprattutto svapando in drip, si forma una sostanza altamente tossica come l'acroleina, che per intenderci è la stessa sostanza prodotta dalla carta delle analogiche quando brucia, per cui nulla di tanto salutare. Certo, nemmeno i retrogusti di plastica che alcune cartucce rilasciano fanno presagire qualcosa di buono, però sicuramente si tratta di qualcosa meno dannosa della acroleina. Per quanto riguarda i residui che si posano sulla resistenza, sono gli stessi che si trovano su qualunque tipo di atom, a prescindere dall'alimentazione. Anche i normali atom che si usano in drip hanno sotto una resistenza sulla quale si formano questi residui, ma spesso si sottovaluta la cosa semplicemente perchè non vediamo cosa c'è sotto, a causa dei ponti che si trovano negli atom che non lasciano vedere la resistenza. Per ovviare a questa cosa io ogni settimana tolgo dal mio atom tank il beccuccio in cui si inserisce la cartuccia, lavo tutto con molta accuratezza e poi rimuovo con dei piccoli dryburn le incrostazioni che si formano sulla resistenza; per completare l'opera sostituisco il wick contenuto nel beccuccio con uno nuovo. In questo modo ottengo il doppio vantaggio di prolungare la vita utile dell'atom e svapare qualcosa di più salutare, sorry meno dannoso
    ottima idea

  9. #9
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di viggo11
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    3,368
    P.Vaporizer
    Evic vtwo mini
    Citato in
    264 Post(s)
    Taggato in
    7 Thread(s)
    Thanks
    483
    Thanks ricevuti: 957 in 433 Posts

    Predefinito

    @criceto45 Thanks

  10. #10
    Administrator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lordbyron77
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    34,396
    P.Vaporizer
    Betti III
    Citato in
    3222 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    8,827
    Thanks ricevuti: 16,861 in 6,533 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da viggo11 Visualizza Messaggio
    Io credo che le soluzioni più salutari, o sarebbe meglio dire meno dannose, sono quelle che prevedono un'alimentazione continua dell'atom, come tank system, fog e simili. Questo perchè quando l'atom va a secco, soprattutto svapando in drip, si forma una sostanza altamente tossica come l'acroleina, che per intenderci è la stessa sostanza prodotta dalla carta delle analogiche quando brucia, per cui nulla di tanto salutare. Certo, nemmeno i retrogusti di plastica che alcune cartucce rilasciano fanno presagire qualcosa di buono, però sicuramente si tratta di qualcosa meno dannosa della acroleina. Per quanto riguarda i residui che si posano sulla resistenza, sono gli stessi che si trovano su qualunque tipo di atom, a prescindere dall'alimentazione. Anche i normali atom che si usano in drip hanno sotto una resistenza sulla quale si formano questi residui, ma spesso si sottovaluta la cosa semplicemente perchè non vediamo cosa c'è sotto, a causa dei ponti che si trovano negli atom che non lasciano vedere la resistenza. Per ovviare a questa cosa io ogni settimana tolgo dal mio atom tank il beccuccio in cui si inserisce la cartuccia, lavo tutto con molta accuratezza e poi rimuovo con dei piccoli dryburn le incrostazioni che si formano sulla resistenza; per completare l'opera sostituisco il wick contenuto nel beccuccio con uno nuovo. In questo modo ottengo il doppio vantaggio di prolungare la vita utile dell'atom e svapare qualcosa di più salutare, sorry meno dannoso
    quoterrimo
    i drippatori dei quali non faccio parte da parecchi mesi, dovrebbero riflettere su quanto consumano poco (troppo poco) drippando e quanto invece consumi un atom ben irrorato

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Il migliore atom per Ego
    Di cbriz nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 04-07-2011, 14:02
  2. Migliore E-sig Grazie.
    Di venexiano nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 28-11-2010, 20:15
  3. Quale è la migliore???
    Di ArtVanDerDark nel forum Mini
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 03-09-2010, 19:09
  4. Soluzione Temporanea
    Di Melkor nel forum Fai da te
    Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 25-05-2010, 17:28
  5. Soluzione fisiologica per AEROSOL
    Di Ciminiera nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 22-04-2010, 00:24

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •