Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 74 123456789101112131415161751 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 739

Discussione: Reo Grand VV: recensione

  1. #1
    Esperto in Box Mod
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di ufo
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,689
    P.Vaporizer
    REO's all; SweetVV;BettiIII; EverVV; Dam'nVV; GGT
    Citato in
    2346 Post(s)
    Taggato in
    24 Thread(s)
    Thanks
    4,994
    Thanks ricevuti: 3,384 in 1,852 Posts

    Predefinito Reo Grand VV: recensione

    Il Reo Grand VV è un bottom feeder varivolt che per fattura, materiali e forma è identico al Reo Grand (che ormai tutti ben conoscono), con la sola differenza estetica di essere leggermente più alto del fratello meccanico.





    CARATTERISTICHE E CONSIDERAZIONI INIZIALI

    - dimensioni: 1,4 cm di altezza in più rispetto al Grand meccanico (ossia 99mm contro 85mm); per il resto, le altre misure sono identiche.

    - finiture: Rispetto al modello meccanico, il Grand VV presenta una miglioria, ossia gli angoli della box sono stati arrotondati (quelli posteriori, poi, in maniera molto pronunciata), quindi vedendo la box di profilo sembra che il Grand VV sia più sottile del Grand classico. Inoltre, i bordi arrotondati, oltre a far sembrare la box più snella e slanciata, forniscono anche una presa migliore, incrementando così la piacevolezza e la comodità della impugnatura.



    - serbatoio da 6ml (stessa boccetta e stesso tubo del Grand)

    - batterie: 2x18350 da 3,7v ciascuna (consigliate), ma va sa sé che, come in molti altre box VV di questa categoria, si possono montare anche le varie batt di taglia inferiore, come le 16340 da 3,7v e le CR123 (quindi sia le tenergy che le AW lifepo4)

    - circuito: si tratta del noto circuito VV del Buzz Pro, ossia un regolatore di voltaggio con limite di 15 watt teorici (dichiarati cioè nelle specifiche costruttive del circuito). Non è incluso un display (scelta che, come ho sempre sostenuto, reputo opportuna, qualora sia finalizzata al contenimento delle dimensioni). Il voltaggio varia da un minimo di 3,3V ad un massimo di 5,6v e consente, ovviamente, variazioni molto fini, dell’ordine di 0,1v. La regolazione avviene tramite ghiera incastonata nel lato destro del supporto di plastica nera, che chiunque abbia avuto un Grand già conosce bene; la differenza è che il supporto in plastica del Grand VV è ovviamente un po’ più alto, dovendo contenere il circuito VV ed i relativi annessi elettronici. La regolazione del voltaggio risulta comodissima da gestire, non occorrono cacciaviti né intervanti laboriosi, basta solo far scivolare leggermente lo sportello del PV verso il basso ed ecco che ghiera di regolazione è subito a portata di dito.

    - interruttore: levetta on/off posizionata sempre nel lato destro del supporto di plastica nera, poco sotto la ghiera di regolazione del voltaggio



    - il materiale: non ho certo bisogno di descriverlo. Chiunque abbia impugnato un Grand può stare sicuro che ritroverà la stessa identica “granitica” sensazione di solidità ed affidabilità data da un bel monoblocco di allumino tornito e completamente anodizzato.

    -pulsante: il tanto discusso pulsante laterale, su cui Rob si è soffermato parecchio per decidere come doveva essere e dove doveva essere posizionato, è, a mio giudizio una scelta eccellente (ora, a posteriori, posso dire che Rob ha fatto bene a prendersi tutto il tempo necessario, perchè anche un semplice pulsante può rivelarsi un dettaglio importante sia sul piano funzionale, sia su quello prettamente estetico): piccolo e facile da pigiare, come il pulsante di una Ego, ha anche il vantaggio di non disturbare per nulla la linearità del PV: è stato, infatti, inserito in una piccola rientranza sul lato della box e non sporge per nulla, ossia è a filo con il resto della box (e questo particolare estetico, a mio avviso, esalta ancora di più la pulizia delle forme che ha sempre caratterizzato i Reo).



    - peso: ho preferito misurare il peso effettivo della box, cioè quello che ci portiamo in giro tutti i giorni, con atom e batt montate. Il peso del Grand VV è circa 179g (dico circa perché la boccetta era mezza piena), contro i 172g del Grand classico configurato identicamente (atom 510 e due batt 18350).





    VALUTAZIONI ESTETICO-STRUTTURALI

    Ormai ciò che penso sul piano strutturale ed estetico non è un segreto, dato che ho già anticipato come il Grand VV sia, a mio avviso, uno autentico “piacere” per gli occhi e per il tatto. Parlo, ovviamente, da patito della linea del Grand classico, che ho sempre considerato (e non è un segreto) un punto di riferimento sia sul piano delle dimensioni (molto equilibrate e bilanciate), sia su quello della linea (sobria, lineare ed essenziale ma contemporaneamente solida e robusta, tanto che il Grand è divenuto il paradigma del PV “da battaglia”). Bene, quando ho estratto il Grand VV dal suo imballo e l’ho preso in mano per la prima volta, mi sono stupito di quanto i due fossero simili e di come nuovo Reo fosse anche più bello di come lo avevo immaginato vedendo le foto. Ho ritrovato la linea, la compattezza e la solidità del mio amato Grand, con l'aggiunta però di particolari (come il nuovo pulsante, gli angoli arrotondati e, ovviamente, il circuito VV) che rendono, a mio avviso, questa box unica nel suo genere. Infatti, di boxmod VV di taglia big (ossia per batt 18350) ne esistono molte e ,come i boxofili più esperti ben sanno, la maggior parte ha dimensioni tendenti al “molto grande”, mentre alcune di esse (come ad es la Bogger VV) riescono a tenersi entro i limiti di dimensioni “medio- grandi”. Ora, da maniaco delle misure e della portabilità, mi ha fatto veramente piacere constatare come che il Grand VV sia una taglia che potrebbe quasi essere considerata “media”, ossia lo maneggio, lo trasporto e lo intasco esattamente come il mio amato vecchio Grand e quei 14mm di differenza in altezza quasi non li avverto. Probabilmente, nella categoria per 18350, il Grand VV è la box che ha attualmente il miglior rapporto dimensioni /trasportabilità / prestazioni tra tutte quelle a me note (e lo dico da possessore di una Bogger VV, che finora era considerata, per forma e dimensioni, tra le più ottimizzate sul mercato… beh il Grand VV è molto più comodo e sensibilmente meno ingombrante). Infatti, la sua struttura è ottimizzata al massimo pur di contenere gli ingombri (merito anche del piccolo circuito VV del Buzz); non ho trovato alcuno spreco di spazio e tutto sembra progettato per ottenere la massima efficienza nel minor spazio possibile…. insomma, si nota fin dal primo impatto come ogni singolo dettaglio non sia stato lasciato al caso.
    Ecco alcune foto scattate per dare una idea della sua forma, delle sue dimensioni ed anche delle differenze rispetto al Grand classico ed alla Bogger VV:






    Anche per quanto riguarda gli interni si vede il tocco della casa reosmods: una pulizia ed una semplicità identica a quella del Grand meccanico. Niente fili, niente fronzoli; niente elementi elettrici che possano rompersi, inumidirsi, intralciare o rendere scomoda la sostituzione delle batt o della boccetta. Il circuito, infatti , è completamente custodito dietro il solito elemento di plastica nera (presente anche sul Grand), sul quale, come ho detto in precedenza, sono incastonati anche la piccola levetta on-off e la rotellina per la regolazione del voltaggio.

    Ecco alcune immagini interne per illustrare meglio quanto ho scritto:


    Ultima modifica di ufo; 23-04-2013 alle 10:20

    Reo GrandVV, Reo Grand, Mini,Wood/ Betti III/ BoggerVV/ Dam'n Small VV/ Evercool VV/SweetVV/ OldGoat5v/ GGT/AFS v1 v2/Galileo/ 637/ JS-v2 /DSE905 / EgoVV/ Janty dura-c/ Titan megapower/ Creator901/ Evo/ 81mm, ecc...
    Guida rapida sui REOSmods:cliccare qui



  2. #2
    Esperto in Box Mod
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di ufo
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,689
    P.Vaporizer
    REO's all; SweetVV;BettiIII; EverVV; Dam'nVV; GGT
    Citato in
    2346 Post(s)
    Taggato in
    24 Thread(s)
    Thanks
    4,994
    Thanks ricevuti: 3,384 in 1,852 Posts

    Predefinito

    Veniamo ad alcuni limiti che è d’obbligo menzionare.

    1) Come sottolineato all’inizio, il materiale del Grand VV è solido alluminio e, personalmente, ho ritrovato la stessa piacevole sensazione di solidità che ha sempre avuto solo ed unicamente impugnando un “macigno” come Grand , che , per i miei gusti tattili, è unica ed ineguagliabile. Tuttavia, questa mia sensazione è alquanto soggettiva, visto che molti amanti delle boxmod prediligono il calore e le finiture del legno. Quindi questa box non è, ovviamente, indicata a coloro cercano la naturalezza del contatto con un wood.

    2) L’alluminio ha tutti i vantaggi che ben conosciamo, ma l’unico suo limite è forse il peso. Il Grand VV, come avete visto dalle caratteristiche elencate, pesa appena pochi grammi in più di Grand Classico. Comunque, rispetto ad una box in legno, è sicuramente più pesante, soprattutto se si tratta di un wood a funzionamento meccanico. Già con un Wood VV la differenza diventa meno marcata, anzi quasi trascurabile, visto che una box VV in legno di pari categoria, come la Bogger VV, pesa solo circa 5gr in meno del Grand VV (comunque, non conoscendo i pesi di altre famose boxmod VV come i RSM o il Grip, non posso fare altri paragoni). Pertanto, chi è molto sensibile al peso di un PV e chi non ha mai impugnato un Reo Grand per avere un termine di paragone, tenga in considerazione questo aspetto.

    3) Per quanto mi sia sforzato di trovare altri difetti, non ci sono riuscito. Però, si sa che in questi frangenti, siamo nel campo del puro soggettivismo, visto che si parla di gusti personali: probabilmente gli estimatori di altre linee artigianali saranno in grado di trovarne molti altri.

    PROVE DI SVAPO E CONFRONTI

    Eccoci finalmente alla parte più attesa di ogni recensione, ossia le prestazioni.

    Innanzitutto una breve menzione al sistema di alimentazione: come ci si poteva aspettare è del tutto identico a quello di qualunque altro Reo (che in tale campo continua a conservare un posto di primo piano, vista la facilità della squonkata, l’abbondanza del flusso e la poca pressione che bisogna esercitare per irrorare l’atom). La boccetta ed il tubo sono, naturalmente, anche essi gli stessi del Grand meccanico, quindi, chi ha già familiarità con quest’ultimo si troverà subito a proprio agio…oltre a ritrovarsi già a casa anche qualche pezzo di ricambio


    1.Misurazioni

    Ora, il Grand VV, impostato a qualunque voltaggio ( da 3,3 a 5,6v.) e misurato senza atom, ossia senza carico, restituisce esattamente il valore a cui è stato settato. “Ma che gran miracolo!!!”, vi starete dicendo. Eh-eh, so bene che non è un miracolo, però il bello è che fa altrettanto anche sotto carico , ossia con atom montato regge esattamente il voltaggio impostato senza fare una minima piega.
    Per accertarmene, la primissima prova che ho fatto è stata quella del massimale, ossia 5,6v con atom 510 da 2 ohm. Il risultato è che il Grand VV tiene perfettamente i 5,5v (quindi circa 15,1 watt) senza accennare a cedimenti, anche dopo ore di utilizzo delle batt. Ad esempio, mentre sto scrivendo questa recensione (pomeriggio inoltrato), ho dentro al Grand VV due AW IMR 18350 montate stamattina, con cui ho svapato già circa 2,5ml di liquido (quindi batt belle spremutelle). Ho appena fatto una misurazione col voltmetro digitale ed il risultato è stato nuovamente 5,5v sotto carico.
    Poi aggiungerò anche le mie impressioni personali di svapo, cercando di essere il più obiettivo possibile (cosa non facile per me, trattandosi proprio del mio amato REO)

    Comunque, tornando alle misurazioni, volevo segnalare un altro fatto, che io stesso non so spiegarmi (magari qui il buon @giangi potrà soccorrermi, come fa sempre in questi frangenti, del resto). Il limite del circuito del Buzz Pro è notorio essere 15w. Mi aspettavo quindi che montando un atom da 1,5ohm, con circuito regolato al massimo, il voltaggio sotto carico si adeguasse di conseguenza….ed invece no!??
    Ho messo un cartom da 1,7 (non un atom, perché sono stanco di bruciarli per i test!!!) e il Grand VV lo ha fritto continuando a mantenere i suoi 5,5v di massimale, ossia, facendo due conti: 5,5X5,5/1,7 = 17,7W. Come è possibile? Nell’immediato ho pensato che non fossero effettivi, imputando tali valori alla presunta presenza del PWM (di cui viene fatta menzione in alcuni 3d di ECF dedicati al circuito del Buzz Pro). In tal caso infatti, si potrebbe, al limite, ottenere dal voltmetro una misura indicativa del Vmed, ma non del Veff , eppure, andando a provare lo svapo (perché sono masochista), mi sono intossicato per bene: magari non saranno stati quasi 18w, ma di sicuro non erano i 15w con cui avevo svapato fino a quel momento.
    Non so che dire in proposito; l’ho voluto menzionare nella recensione solo perché è comunque un elemento in più di informazione ed anche perché, magari, qualcuno potrebbe aver letto qualcosa di simile nei 3d di qualche forum straniero dedicati al Buzz Pro.

    2. Impressioni d’uso

    Dopo aver esordito con i dati strumentali, provo a descrivere le mie personali impressioni di svapo.

    Il Grand VV è una macchina eccellente. Devo confessare che da quando mi è arrivato, non sto toccando altro (se non per fare dei confronti paralleli). Lo uso assiduamente non solo perché sono uno dei sui tre tester, ma anche perché il Grand VV è veramente molto appagante da tutti i punti di vista.
    E’ comodissimo, portatile e “da combattimento” come il mio primo inseparabile Grand, ma anche stabile, costante e flessibile come lo è un eccellente VV. Lo tengo prevalentemente configurato tra i 14- 15w (che sono il mio target abitudinario) e sento che li tiene veramente “in scioltezza”, ossia con una stabilità ed una costanza di resa che, viste le mie lunghissime tirate da 7-8 secondi, non posso fare a meno di apprezzare.

    Anche l’autonomia mi pare ottima: con una coppia di batt mi sembra di riuscire a svaparci più a lungo di quanto riesca a fare con tutti i mie altri VV. Confesso che, nel enfasi delle varie prove prestazionali (che sono quelle che a me più interessano per giudicare un PV) ho prestato poca attenzione ai millilitri di liquido che riesco a fare con una coppia di batt…..finora, per quel poco che ho provato, azzardo a dire che riesco a farci sui 3,5-4ml; @gorman e gli altri che hanno il Grand Woodvil VV, riferiscono circa 5ml….quindi, si capisce bene che mi occorre fare un altro pò di prove di autonomia per dare un stima, tuttavia, per cautela, ho preferito tenermi basso almeno per il momento.

    3. Confronti con il Reo Grand (e box meccaniche in generale)

    Rispetto al Reo Grand, o a qualunque altro PV meccanico, non ho bisogno di dilungarmi più di tanto sui vantaggi e sul guadagno in prestazioni che offre un buon VV.
    Ad esempio, con il Grand VV regolato a 5,2-5,3v e 510 da 2 ohm, si ottengono più o meno le soddisfazioni (e, misurando, anche gli stessi voltaggi sotto carico) di un Reo a 6,4v con batt appena caricate e con lo stesso atom. Però, il vantaggio della costanza di rendimento e della autonomia fanno una certa differenza, visto che col Grand VV ho i miei 15 watt fissi per molte ore ed ogni singolo tiro è identico al successivo, mentre, come tutti sanno, con un meccanico questo non avviene.
    Per gli amanti dei 3,7v, o comunque dei wattaggi medi (la maggior parte dei vapers usa infatti tra i 10 ed i 12w) il guadagno in soddisfazione è anche maggiore, in quanto, come su un qualsiasi VV, si possono impostare voltaggi tarati appositamente in base alla resistenza dell’atom; ad es, un 1,5ohm può essere svapato a 4v o a 4,2v, cosa che con un meccanico e batt da 3,7v non è possibile.

    4. Impressioni in relazione ad altre box VV

    Per quel che ho potuto constatare finora, sono incline a confermare i feedback positivi che si leggono sul web circa la elevata qualità del circuito del Buzz Pro, in quanto il GrandVV mi ha dato subito l’impressione di essere equipaggiato con un ottimo circuito, molto stabile ed efficiente. Sotto tali punti di vista, non ho dubbi sul fatto che esso superi le prestazioni dei vari circuiti commerciali (Murata T-okr, lm 2596, etc ..) che abbia provato e, per quel che posso dire “a sensazione” (sperando che i miei polmoni mi assistano ancora una volta), mi sembra leggermente più efficiente anche del blasonatissimo de-swadj3, il quale, però, ha il vantaggio di non avere il limite dei 5,5v. (escludo, per ovvi motivi, un confronto con prodotti non commerciali, come il meraviglioso circuito della Betti III, perché sarebbe fuori luogo, ma anche perché non avrei comunque elementi per farlo, visto che la mia Betti è anch’essa arrivata da poco e non ho avuto ancora tempo di provarla per bene, data l’impellenza di recensire il Grand VV in tempo per lo stock).
    Comunque, come dicevo, avendo il Grand VV un limite di 5,5v, va da sé che gli svapatori più smaliziati, come il sottoscritto, dovranno usare atom a basse resistenze per avere soddisfazione, in quanto, montando un atom HV non si potrà impostare il voltaggio a 6v o 6,5v come su de-swadj3.
    Fortunatamente per me, questo problema non lo avverto: uso ormai quasi esclusivamente atom e cartom da 1,5-2ohm (max 2,5ohm); svapo prevalentemente tra i 14 ed i 15 watt e quando, in determinate occasioni, voglio bucarmi la gola, mi rivolgo al caro vecchio Grand meccanico che, con due IMR 18350, raggiunge wattaggi proibitivi per qualunque VV.

    Ecco alcune foto di famiglia





    CONCUSIONE

    Questa boxmod mi sta veramente piacendo sotto tutti gli aspetti. Sarà perché ho una predilezione particolare per i prodotti di casa reosmods, oppure perché ho ritrovato in un unico PV la praticità, le linee e le gioie del Reo Grand abbinate ai vantaggi di un buon VV, ma non posso fare a meno di esprimere un apprezzamento sincero per questo PV . Ho fatto del mio meglio per essere il più onesto ed obbiettivo possibile nel descrivere questo PV (cosa non facile, trattandosi di un Reo).
    Sicuramente (e questo è inevitabile) ogni recensione è sempre un po’ inquinata, in positivo o in negativo, dai gusti personali di chi la scrive e, probabilmente anche questa lo è. Quindi, non vedo conclusione più onesta che dire: aspettate, valutate bene, soppesate e ascoltate anche tutti i giudizi di coloro che verranno dopo di me sia qui che tra i Reonauti di ECF (come ho sempre detto: se c'è una qualche forma di oggettività a cui possiamo ambire nel vaporoso mondo dello svapo risiede nella coralità e mai nel giudizio di un singolo)…..dal canto mio, però, sempre per onestà, debbo aggiungere un ultimo dettaglio: sto seriamente valutando di prenderne un altro Grand VV, visto che la mia passione è sempre stato il black/black…

    Buona lettera.

    Ufo
    Ultima modifica di ufo; 23-04-2013 alle 10:43

    Reo GrandVV, Reo Grand, Mini,Wood/ Betti III/ BoggerVV/ Dam'n Small VV/ Evercool VV/SweetVV/ OldGoat5v/ GGT/AFS v1 v2/Galileo/ 637/ JS-v2 /DSE905 / EgoVV/ Janty dura-c/ Titan megapower/ Creator901/ Evo/ 81mm, ecc...
    Guida rapida sui REOSmods:cliccare qui



  3. #3
    Esperto in Box Mod
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di ufo
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,689
    P.Vaporizer
    REO's all; SweetVV;BettiIII; EverVV; Dam'nVV; GGT
    Citato in
    2346 Post(s)
    Taggato in
    24 Thread(s)
    Thanks
    4,994
    Thanks ricevuti: 3,384 in 1,852 Posts

    Predefinito

    Ops...dimenticavo.

    Visto che mi è stato chiesto, ecco un paio foto dei vari Reo a confronto





    Reo Mini, Grand VV, Grand e Reo Woodvil


    Ecco qui anche il video. E' venuto un pò lungo, lo ammetto, ma lo scopo era quello di fare il possibile per dare un'idea, anche tramite immagini, di molti degli aspetti che ho trattato nella rece.

    Non cominciate subito a scassare le "cosiddette" sulla pietosissima qualità del video....che c'ho già il dito poggiato sul pulsante del ban








    Integrazioni successive:

    Recensione internazionale tradotta in lingua inglese per ECF: http://www.e-cigarette-forum.com/for...ranslated.html

    Misurazioni e test.

    Circuito:
    http://www.esigarettaportal.it/forum...ul-reo-vv.html (a cura di Thio)
    http://www.esigarettaportal.it/forum...-deswadj3.html (a cura di Ufo)

    Autonomia e stato batterie:
    http://www.esigarettaportal.it/forum...-grand-vv.html (a cura di Lordbyron77)
    Ultima modifica di ufo; 22-12-2013 alle 12:18

    Reo GrandVV, Reo Grand, Mini,Wood/ Betti III/ BoggerVV/ Dam'n Small VV/ Evercool VV/SweetVV/ OldGoat5v/ GGT/AFS v1 v2/Galileo/ 637/ JS-v2 /DSE905 / EgoVV/ Janty dura-c/ Titan megapower/ Creator901/ Evo/ 81mm, ecc...
    Guida rapida sui REOSmods:cliccare qui



  4. #4
    Administrator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lordbyron77
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    34,392
    P.Vaporizer
    Betti III
    Citato in
    3222 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    8,827
    Thanks ricevuti: 16,853 in 6,528 Posts

    Predefinito

    Prima di tutto grazie

    Ho un paio di domande:
    - che mi dici della costanza nel tiro?
    - allo scaricarsi delle batterie, il livello impostato con la rotellina, viene mantenuto o è richiesto un intervento manuale? la "prima" sarebbe comoda ma pericolosa per il rischio di eccessiva scarica delle IMR

  5. #5
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di gorman
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Milano
    Messaggi
    876
    P.Vaporizer
    VT Inbox + Hadaly
    Citato in
    172 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    206
    Thanks ricevuti: 308 in 150 Posts

    Predefinito

    Grazie per la recensione. Aggiungo una considerazione sull'autonomia di svapo: questa è inevitabilmente destinata a variare a seconda del voltaggio impostato. Per come funziona un PWM, se si imposta un voltaggio più basso del massimo, l'autonomia aumenta. Il "rubinetto" si apre con minor frequenza.
    Guida all'uso delle batterie per big battery e bottom feeder: Clic!

  6. Il seguente User ringrazia :

    ufo

  7. #6
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di gorman
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Milano
    Messaggi
    876
    P.Vaporizer
    VT Inbox + Hadaly
    Citato in
    172 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    206
    Thanks ricevuti: 308 in 150 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lordbyron77 Visualizza Messaggio
    - allo scaricarsi delle batterie, il livello impostato con la rotellina, viene mantenuto o è richiesto un intervento manuale? la "prima" sarebbe comoda ma pericolosa per il rischio di eccessiva scarica delle IMR
    Io la sensazione che ho avuto è che il livello impostato regga fino alla fine. O, meglio, che la coda di decadimento, prima di non attivarsi proprio, sia piuttosto ridotta. Quando ci si accorge che c'è decadimento prestazionale è ora di cambiare le batterie, perché aggiustare a mano dura poco. Questo col Woodvil VV, che penso sia identico avendo lo stesso circuito.
    Guida all'uso delle batterie per big battery e bottom feeder: Clic!

  8. Il seguente User ringrazia :


  9. #7
    Ricercatore
    Artigiano

    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    FE
    Messaggi
    793
    P.Vaporizer
    BETTI III
    Citato in
    382 Post(s)
    Taggato in
    4 Thread(s)
    Thanks
    170
    Thanks ricevuti: 726 in 255 Posts

    Predefinito

    bella recenzione @ufo quello che pero non capisco e' il limite di 5.5 volt. Mi spiego meglio se e' un PWM i volt che ti becchi sono quelli di picco delle due batetrie, se tu non riesci pero a misurare piu di 5.5 volt significa che il PWM 'e limitato ossia non va piu su di una certa percentuale. Considerando 5.5 come valore medio piu o meno il max pwm sarebbe 68%, perche non spingerlo piu su?

  10. I seguenti User ringraziano:


  11. #8
    Esperto in Box Mod
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di ufo
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,689
    P.Vaporizer
    REO's all; SweetVV;BettiIII; EverVV; Dam'nVV; GGT
    Citato in
    2346 Post(s)
    Taggato in
    24 Thread(s)
    Thanks
    4,994
    Thanks ricevuti: 3,384 in 1,852 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lordbyron77 Visualizza Messaggio
    Prima di tutto grazie

    Ho un paio di domande:
    - che mi dici della costanza nel tiro?
    - allo scaricarsi delle batterie, il livello impostato con la rotellina, viene mantenuto o è richiesto un intervento manuale? la "prima" sarebbe comoda ma pericolosa per il rischio di eccessiva scarica delle IMR
    Grazie anche a te della rep
    - la costanza è di "granito"....nel senso che effettivamente ogni tiro è esattamente uguale al successivo, anche dopo ore. Credo (ma questa è solo una impressione...non potendo fare confronti strumentali) che il circuito del Buzz, sotto tale aspetto sia anche un pò meglio del deswadj (il che non sarebbe neppure strano, visto il PWM)
    - come dice anche @gorman, il livello del voltaggio è mantenuto senza alcun intervento. Mi sono stupito anche io di come, dopo ore di svapo (quindi a batt già belle stressate), andando a misurare col voltmetro (per quel che vale tale misura), il voltaggio non si fosse mosso dalla impostazione iniziale: 5,5v era la mattina e 5,5v ho misurato nel pomeriggio. Misure a parte, anche a sensazione di svapo non mi sembra di sentire cali.

    Reo GrandVV, Reo Grand, Mini,Wood/ Betti III/ BoggerVV/ Dam'n Small VV/ Evercool VV/SweetVV/ OldGoat5v/ GGT/AFS v1 v2/Galileo/ 637/ JS-v2 /DSE905 / EgoVV/ Janty dura-c/ Titan megapower/ Creator901/ Evo/ 81mm, ecc...
    Guida rapida sui REOSmods:cliccare qui


  12. #9
    Gatto Sornione :)
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di smokin_alex
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Mestre (Venezia)
    Messaggi
    2,563
    P.Vaporizer
    Reo's, RSM, Galileo, GGTS, Alì'i
    Citato in
    105 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    183
    Thanks ricevuti: 390 in 166 Posts

    Predefinito

    Bella recensione @ufo, e mi tocca repparti nuovamente

  13. Il seguente User ringrazia :

    ufo

  14. #10
    Esperto in Box Mod
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di ufo
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,689
    P.Vaporizer
    REO's all; SweetVV;BettiIII; EverVV; Dam'nVV; GGT
    Citato in
    2346 Post(s)
    Taggato in
    24 Thread(s)
    Thanks
    4,994
    Thanks ricevuti: 3,384 in 1,852 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Thio Visualizza Messaggio
    bella recenzione @ufo quello che pero non capisco e' il limite di 5.5 volt. Mi spiego meglio se e' un PWM i volt che ti becchi sono quelli di picco delle due batetrie, se tu non riesci pero a misurare piu di 5.5 volt significa che il PWM 'e limitato ossia non va piu su di una certa percentuale. Considerando 5.5 come valore medio piu o meno il max pwm sarebbe 68%, perche non spingerlo piu su?
    Grazie e grazie anche te per la rep.

    Non so che dirti: probabilemente si tratta di una scelta progettuale. Mark (il padre del Buzz) avrà probabilmente pensato che 15w potessero essere sufficienti per accontentare il 99% dei vapers....il che è probabilmente vero. La stessa Provape ha limitato il proprio circuito a 15w facendo, forse, la stessa scelta progettuale. Inoltre, limitare il voltaggio a 5,5v, credo che vada ad aumentare sensibilmente l'autonomia: infatti, sul Grand VV le due 18350 mi sembra che durino parecchio: ieri ci ho fatto quasi una giornata, mentre con la Bogger VV equipaggiata con deswadj ci faccio meno (ora non sono stato a quantizzare, ma il fatto che il Grand VV abbia un pò più autonomia l'ho notato). Comunque, le prove proseguono e magari riuscirò a stabilire meglio quanto sia la differenza di autonomia tra i due circuiti

    Reo GrandVV, Reo Grand, Mini,Wood/ Betti III/ BoggerVV/ Dam'n Small VV/ Evercool VV/SweetVV/ OldGoat5v/ GGT/AFS v1 v2/Galileo/ 637/ JS-v2 /DSE905 / EgoVV/ Janty dura-c/ Titan megapower/ Creator901/ Evo/ 81mm, ecc...
    Guida rapida sui REOSmods:cliccare qui


Discussioni Simili

  1. Reo Grand: recensione
    Di ufo nel forum Recensioni
    Risposte: 1564
    Ultimo Messaggio: 08-04-2014, 11:10
  2. Scambio REO Grand con REO Grand Woodvill
    Di Diablo-mc nel forum [Cerco]Mercatino
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 29-02-2012, 19:29
  3. la mia sul reo grand
    Di BeerBaron nel forum Box-Mod con Bottom Feeder
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 17-02-2012, 04:54
  4. Recensione Reo Grand Woodvil
    Di Martino nel forum Recensioni
    Risposte: 59
    Ultimo Messaggio: 13-11-2011, 00:09

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •