Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 4 1234 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 33

Discussione: Finchè il VAMO va…..: MISURE (valide anche per ZMAX RMS e parenti vicini e lontani)

  1. #1
    Esperto in Fisica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di giangi
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,414
    P.Vaporizer
    eVic!
    Citato in
    816 Post(s)
    Taggato in
    15 Thread(s)
    Thanks
    664
    Thanks ricevuti: 2,228 in 679 Posts

    Smile Finchè il VAMO va…..: MISURE (valide anche per ZMAX RMS e parenti vicini e lontani)

    Non avevo intenzione di acquistare un Vamo, avendo uno ZMAX RMS che va benissimo, e quindi non prevedevo di sottoporlo a una qualche misura. Poi, grazie all’amico @mc0676 che me ne ha inviato uno in prestito, mi sono deciso a misurarlo in maniera completa, anche perché per lo ZMAX avevo fatto solo delle misure parziali. Per chi ancora non lo sapesse, il circuito elettronico è praticamente identico nei due BB, cambiando solo la presenza dei pulsantini di regolazione ed il display.

    Vamo è un nome che mi sta simpatico (VAriable MOd?), semplice ed immediato da pronunciare, sarà che mi ricorda il romanesco a cui sono profondamente affezionato (dimo, famo, annàmo….) con il suo dialetto che rispetta il principio di ottenere il massimo risultato con il minimo dispendio di energia, che è la regola fondamentale del vero romano de Roma

    Il modello provato è in ottone “brunito”, ottima cromatura, molto solido nella realizzazione del corpo e del tappo (che si avvita bene). Perplessità nei tastini di regolazione, come l’avevo già espressa a proposito dei vari Lavatube e simili: a dimostrazione di ciò (ora all’amico @mc0676 prenderà un coccolone .........) il tastino “+” dopo qualche giorno non fa più “click”, nel senso che sembra essersi rotta o spostata la molletta e ora funziona praticamente “a sfioramento”, rischiando di variare inconsapevolmente l’impostazione. Inoltre si è staccata la guarnizione interna ad anello di cartone che isola il pin positivo della batteria dal corpo del Vamo, per evitare contatti in caso di batterie che superiormente hanno un pin troppo largo o il rivestimento rovinato (prontamente incollata). Contrariamente ad alcuni esemplari, in questo che ho provato il tappo inferiore si avvita perfettamente al corpo in configurazione singola 18350. A volte la troppa morbidezza della molla mi faceva perdere il contatto quando montavo la 18650 e poiché il Vamo quando si toglie la batteria si spegne, è necessario riaccenderlo con la procedura 5-click. Le 18650 a polo piatto (es. Panasonic IMR CG….) non fanno proprio contatto.

    Per il resto, è molto “lungo” ( 1 cm più dello ZMAX) e abbastanza pesante, per i miei gusti.

    Diciamo subito che questo test ha seriamente intaccato la mia voglia di farne altri: c’è stata una “moria” di atom, cartom, testine di ricambio che ha rasentato l’epidemia. Non solo, ma durante le misure la resistenza variava talmente tanto (una leggera variazione è normale) perdiversi dei sistemi in prova che ho dovuto ricominciare daccapo diverse volte. Nelle figure vedrete quindi atom di diversa resistenza, anche per prove simili, per i motivi spiegati. La misura della resistenza a volte lascia dei dubbi, non del tutto fugati con le verifiche, ma la cosa ha importanza solo a livello di misure, non certo per l’uso quotidiano.

    Tenendo conto che fra una misura e l’altra si aspetta un po’ per far raffreddare la resistenza, che il sistema PWM non è stabilissimo nelle risposte e a volte bisogna ripetere la rilevazione che varia durante i 6-7 secondi di accensione (necessari per stabilizzare la lettura), che ogni tanto bisogna riportare le batterie al livello di tensione di prova se cominciano a scendere troppo (la ricarica avveniva quando la tensione scendeva di 0.2 V), potete immaginare il tempo che ci è voluto. Un periodo un po’ “scarico” come l’attuale penso non si ripeterà ora prima di metà giugno……
    Teniamo conto comunque che questa prova dell’elettronica vale anche per lo ZMAX RMS e tutti gli altri cloni che utilizzano lo stesso circuito (che è attualmente lo standard “unico” dei VV/VW) e forse valeva la pena farla così completa.

    Iniziamo quindi a mostrare i risultati della prova con una batteria 18650 (AW IMR da 2000 mAh) in modalità VV e VW:





    Ecco poi i grafici relativi alla coppia di batterie 18350 (Efest IMR da 800 mAh, tipo V2 - polo piatto), sempre VV e VW





    Un buon BB deve mantenere le prestazioni richieste anche a batteria quasi scarica. Il Vamo (e i suoi parenti) staccano con batterie a 3,3 V. Se usate batterie di buona qualità (IMR AW o Efest) questo valore sarà raggiunto repentinamente dopo che si scende sotto i 3.5 V, non dando così l’impressione, se non nelle ultime due-tre “svapate” che le prestazioni stiano scendendo. Fino a 3,5 V l’elettronica fa appieno il suo dovere, come potete vedere nelle figure che seguono, dove si è fatta una rilevazione a carica intermedia 3,7 V o 7,4 V e a scarica pressoché totale, cioè 3,5 V e 7 V).









    Come si può vedere, in conclusione, con una sola batteria il circuito soffre un po’, mentre con due batterie il risultato atteso è “garantito”. Questo è ovvio ed anche atteso. Un’uscita PWM non è il massimo per essere usata con una sola batteria in quanto a questa vengono richieste correnti superiori e, soprattutto quando sta per scaricarsi, questo influenza molto le prestazioni del booster che viene posto a monte del PWM, calando la tensione in ingresso (che è la tensione massima di pulsazione del PWM) e costringendolo ad aumentare il duty cycle che arriva presto al 100%, valore che ovviamente non può superare. E’ la sezione booster il punto debole, ma complessivamente il risultato è soddisfacente.
    In modalità VV con due 18350 e bassa resistenza (1,7 ohm) ho superato i 21 W, con una 18650 non si superano i 13 W con resistenze simili. In modalità VW ovviamente non si superano i 15 W.

    Tenete presente che in modalità 18650 il "taglio" della potenza o della tensione superiore avverrà a valori tanto più alti (o non ci sarà per nulla) quanto più è alta la resistenza utilizzata, soprattutto a batterie scariche (qui ho utilizzato una resistenza bassina, 2.2 ohm), in quanto il limite è legato alla corrente estratta dalla batteria.

    Personalmente, sia per questioni estetiche che per i piccoli problemi di robustezza che ho indicato all’inizio preferisco lo ZMAX RMS al VAMO, ma capisco che per una questione di prezzo (un po’ meno della metà, oggi) il VAMO ha un suo perché, così come altri parenti più o meno lontani (Sigelei, Anyvape CV1, etc), con in aggiunta la possibilità di poter essere utilizzato in configurazione “corta” con una sola 18350.

    Se siete arrivati fino in fondo allora ciao e alla prossima.

    Se vi siete fermati prima….
    Ultima modifica di giangi; 14-01-2013 alle 03:20


  2. #2
    mc0676
    Guest

    Predefinito

    Bella recensione @giangi, +rep alla prossima ora non posso dartela .

    La misura della resistenza lascia molti dubbi, me ne sono accorto con il circuito dell'altro. Non è molto attendibile.

    E cmq al momento purtroppo (per gli euro, intendo) per la singola batteria il provari è sempre il provari.

  3. Il seguente User ringrazia :


  4. #3
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di rafpigna
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    885
    P.Vaporizer
    iStick 50W + Expromizer 1.2 - 1.3 + Kayfun 4
    Citato in
    171 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    184
    Thanks ricevuti: 214 in 142 Posts

    Predefinito

    Grazie @giangi, rep meritatatissima come sempre.

    Come giustamente dice @mc0676 a singola batteria il provari sembra l'unico BB a fare il suo dovere a qualsiasi voltaggio.

    Comunque questo test arriva nel momento giusto, ossia nel momento in cui mi sto attrezzando per costruirmi una box con il circuito del vamo in configurazione 2x 18350 vamos!

  5. Il seguente User ringrazia :


  6. #4
    mc0676
    Guest

    Predefinito

    Si si in 2x18350 va benissimo, fa circa 4 - 4.5 ml a 12w poi stacca da solo, ci sono rimasto maluccio per il discorso della singola, a dire il vero lo avevo preso per sfruttare le diverse batterie 18650 che possiedo.
    Vabbé, ci provo con il DNA20.

  7. #5
    Esperto in Fisica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di giangi
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,414
    P.Vaporizer
    eVic!
    Citato in
    816 Post(s)
    Taggato in
    15 Thread(s)
    Thanks
    664
    Thanks ricevuti: 2,228 in 679 Posts

    Predefinito R: Finchè il VAMO va…..

    Se ricordo bene sul provari il taglio dell'erogazione avveniva lo stesso, anzi si bloccava proprio e bisognava ridurre la tensione a mano per continuare a svapare. Poi quando provai, il v1 a dire il vero, non feci le prove a batteria scarica. Chi ha un V2 e un voltmetro digitale potrebbe provare a fare delle misure, tanto non esce in pwm. Tenete conto che anche con Vamo e simili sotto i 10 W con una 18650 non si avvertono tagli e cali fino alla fine. E il provari non è VW

    Inviato dal mio E350 con Tapatalk 2

  8. I seguenti User ringraziano:


  9. #6
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di Atars
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    648
    P.Vaporizer
    ProVari Mini 2.5, Vamo V2, Vinci, SVA Box Saphira Touch
    Citato in
    73 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    173
    Thanks ricevuti: 145 in 106 Posts

    Predefinito

    Aspettavo questa rece giangi. Grazie. Rep+ anche da parte mia

    P.s. anche a me il tastino + fa lo stesso difetto!

    Configurazioni atom+batterie per BB meccanici (memento per me stesso)
    eGo varie e Joyetech Twist, Reo Grand VV, Vinci, Vamo V2, ProVari Mini 2.5, SVA Box Saphira Touch (pulsante concavo)
    Cartom Boge LR & SR in Tank - Mc Arb or108 - Cisco 306 e 510 - Evod Bcc - Magoo S

  10. Il seguente User ringrazia :


  11. #7
    mc0676
    Guest

    Predefinito

    E comunque la modalità VW presenta forti lacune.

    Nel senso che ho la sensazione che leggendo male la resistenza ecco che bilanci i watt male, di conseguenza.

    In effetti se usato in modalità VV è costante, se messo in modalità VW ogni tanto "sfarfalla" nella resa, in modo strano.

    Questo con un atom rigenerabile, forse il tallone d'achille è questo. Dovrei provarlo con un atom normale per verificare la cosa.

  12. #8
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di rafpigna
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    885
    P.Vaporizer
    iStick 50W + Expromizer 1.2 - 1.3 + Kayfun 4
    Citato in
    171 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    184
    Thanks ricevuti: 214 in 142 Posts

    Predefinito R: Finchè il VAMO va…..: MISURE (valide anche per ZMAX

    Citazione Originariamente Scritto da giangi Visualizza Messaggio
    Se ricordo bene sul provari il taglio dell'erogazione avveniva lo stesso, anzi si bloccava proprio e bisognava ridurre la tensione a mano per continuare a svapare. Poi quando provai, il v1 a dire il vero, non feci le prove a batteria scarica. Chi ha un V2 e un voltmetro digitale potrebbe provare a fare delle misure, tanto non esce in pwm. Tenete conto che anche con Vamo e simili sotto i 10 W con una 18650 non si avvertono tagli e cali fino alla fine. E il provari non è VW

    Inviato dal mio E350 con Tapatalk 2
    Forse a batteria scarica è come dici tu. Rimane il fatto che a batteria carica, a patto di usare le aw o comunque batterie performanti, non hai tagli o almeno io non li avvertivo però non ho strumenti per confermarlo.

    Sul vamo per questi test quali batterie hai usato?

    Oltretutto, e qui parlo di una sensazione personale, alla prova "vapore" io sento una differenza abissale tra il vapore prodotto dal provari quindi con un segnale "piatto" rispetto ad un segnale pwm "pulsante". Il vapore prodotto dal provari mi sembra più corposo e "cremoso", ovviamente a parità di potenza e usando lo stesso atom . Ho la sensazione che le pulsazioni del segnale incidano sulla qualità della vapore ma ripeto è solo una sensazione personale che magari noto solo io...

    Inviato dal mio HUAWEI Ascend D Quad con Tapatalk 2

  13. #9
    mc0676
    Guest

    Predefinito

    Per tagli nel provari intende Giangi, penso, che l'elettronica stoppa ed è cosi.
    Il provari se eroga eroga la potenza giusta, altrimenti stacca e da errore. Non ci sono compromessi.

    La pulsazione del Vamo all'inizio è trafica, nel senso che ti devi abituare al suo rumore strano, ma per la resa non mi dispiace (produzione di vapore e tutto il resto) , funziona egregiamente.

  14. #10
    Esperto in Fisica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di giangi
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,414
    P.Vaporizer
    eVic!
    Citato in
    816 Post(s)
    Taggato in
    15 Thread(s)
    Thanks
    664
    Thanks ricevuti: 2,228 in 679 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da rafpigna Visualizza Messaggio
    Forse a batteria scarica è come dici tu. Rimane il fatto che a batteria carica, a patto di usare le aw o comunque batterie performanti, non hai tagli o almeno io non li avvertivo però non ho strumenti per confermarlo.

    Sul vamo per questi test quali batterie hai usato?

    Oltretutto, e qui parlo di una sensazione personale, alla prova "vapore" io sento una differenza abissale tra il vapore prodotto dal provari quindi con un segnale "piatto" rispetto ad un segnale pwm "pulsante". Il vapore prodotto dal provari mi sembra più corposo e "cremoso", ovviamente a parità di potenza e usando lo stesso atom . Ho la sensazione che le pulsazioni del segnale incidano sulla qualità della vapore ma ripeto è solo una sensazione personale che magari noto solo io...

    Inviato dal mio HUAWEI Ascend D Quad con Tapatalk 2
    Sul Vamo ho usato AW IMR 2000 e Efest IMR 800 mAh.

    Sul "taglio" (che nel provari è un "blocco") nella V2 hanno aumentato la corrente massima rispetto al V1, quindi se avviene lo fa solo con resistenze molto basse a voltaggi elevati, immagino. Ad esempio, un 1,5 ohm dovrebbe andare in blocco sopra i 4,5 V, penso.

    Sulla sensazione di svapo con uscita PWM e senza, ho una lieve sensazione come la tua, soprattutto con sistemi PWM che hanno frequenze basse (come appunto il VAMO e lo ZMAX, che pulsano a 33.4 Hz)

Pagina 1 di 4 1234 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Vamo v.v
    Di pepposvapo nel forum Big Battery
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 31-12-2012, 17:23
  2. Ridicolo agli occhi della gente, parenti compresi.
    Di malzanidiego nel forum Testimonianze
    Risposte: 98
    Ultimo Messaggio: 09-12-2012, 22:58
  3. Addio MegaAtom, è stato bello finchè è durato.
    Di maxnaldo nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 04-09-2012, 19:33
  4. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 07-11-2009, 21:25

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •