Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 5 12345 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 44

Discussione: Incontro AAMS del 12/2 - Commenti dal WEB

  1. #1
    Administrator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lordbyron77
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    34,392
    P.Vaporizer
    Betti III
    Citato in
    3222 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    8,827
    Thanks ricevuti: 16,853 in 6,528 Posts

    Predefinito Incontro AAMS del 12/2 - Commenti dal WEB

    Ecco alcuni report estrapolati dal web



    LIFE

    Relazione Tavolo Mef 12/02/2014

    Presenti all'incontro Anafe-Confindustria, Fiesel-Confesercenti, Life-Federcontribuenti ed alcuni Stakeholders a controllo della buona fede delle associazioni.

    Il Sottosegretario introducendo i partecipanti al tavolo, avverte che lo stesso deve poter lavorare tralasciando quanto avvenuto in passato, le critiche e le posizioni “estreme”, affinchè si possa definire all’interno della delega fiscale la legislazione della sigaretta elettronica, ha inoltre chiaramente espresso la volontà di rivedere la normativa, ed è intenzione farlo all’interno di un decreto legislativo connesso alla Delega Fiscale, per una ridefinizione dell’imposta, ma le agenzie delle Dogane hanno voluto precisare che, pur condividendo la posizione del Consigliere del Ministro di non tassare l'hardware, il cappello di aams sarà imprescindibile su questo settore.

    Secondo l'esecutivo i punti da affrontare con urgenza sono:

    1. Dare una definizione del prodotto in considerazione del fatto che la sigaretta elettronica rappresenta una vera innovazione nel mondo dei cosiddetti “succedanei del tabacco” [Su questo aspetto è stata spiegata la necessità di abbandonare il concetto di succedaneo e di tabacco per andare verso una normativa ad hoc]. La definizione dovrà tenere in considerazione dei tanti prodotti che stanno arrivando sul mercato: liquidi, cialde di tabacco, ecc.

    2. Rimodulare la tassa in funzione di tutti quei prodotti che si stanno affacciando al nostro panorama nazionale, cercando di non creare disparità tra i prodotti per evitare concorrenza sleale.

    3. Collaborare con il settore per evidenziare le loro mancanze per poter riuscire ad essere il più coerenti ed informati possibile sulla regolamentazione di tutto il settore.

    Ora, per quanto riguarda FIESEL ed LIFE, presenti al tavolo, la posizione era di puro ascolto volto a capire quali potessero essere i margini di manovra dettati dal Ministero, senza alcuna volontà di presentare proposte, bensì con l’intento di capire la reale volontà per il futuro di tutte le parti coinvolte nella trattativa (Governo, AAMS e Parti Sociali).
    L’impegno comune preso pre-tavolo da parte delle Associazioni presenti era di non presentare nessuna proposta, patto che purtroppo non è stato rispettato da un attore (ANAFE) che all’ultimo ha messo nelle mani dello Stato un documento non condiviso nei contenuti.
    Fiesel e LIFE avendo valutato il ddl Anafe (una proposta di normazione del settore) e ritenendolo "inopportuno" durante la prima fase, hanno ritenuto di non approvare tale documento e pertanto hanno messo il veto alla presentazione.
    Purtroppo il ddl ANAFE è stato presentato e al momento non ne conosciamo i contenuti precisi, avendo visto solo una prima versione ancora non definita nei contenuti da normare.

    Passi futuri

    Verranno istituiti due tavoli a partire dalla settimana successiva all’approvazione della delega fiscale:

    1. Per la definizione del prodotto e l’imposta di consumo. Questo verrà fatto con Mef, nello specifico con il Cons. Vieri Ceriani e la prof.ssa Lapecorella.

    2. Implementazione della normativa: AAMS. Punto fermo degli intervenuti è stato che sarà l’AAMS ad applicare la norma e che sarà l’Agenzia a “gestire” i depositi, con apposito sistema informatizzato.



    Valutazioni

    Il Sottosegretario ha compreso che la tassa va rimodulata verso il basso, che l’attuale modello non è evidentemente sostenibile. L’opportunità che ha offerto è importante, anche da un punto di vista tecnico. In breve: vista l’attuale situazione politica il decreto legislativo verrà comunque approvato anche se Giorgetti non ricoprirà più il ruolo di sott. Mef con deleghe ai monopoli. Infatti, il decreto legislativo verrà in primo luogo scritto dalla struttura del Mef, cioè dal Consigliere, ed in secondo luogo avrà un iter diverso visto che non sarà passibile di modifiche da parte del Parlamento una volta approvato dal Mef.

    Ora, tenendo presente che per una decisione di questo tipo probabilmente il 90% del settore a settembre sarebbe impazzito dalla gioia, riteniamo che la decisione del Tar attesa per il 19 schiarirà ulteriormente i nostri dubbi.

    Il Direttivo Life-Federcontribuenti



    ANAFE

    Anafe-Confindustria: 13 febbraio 2014

    Bene primo incontro Governo-Aams

    Anafe-Confindustria, l’associazione che riunisce i produttori di aromi per sigarette elettroniche, esprime la propria soddisfazione per l’apertura da parte del Governo all’istituzione del Tavolo di confronto con tutti gli operatori del mercato. “Il primo incontro di ieri presso il Ministero dell’Economia, convocato dal Sottosegretario all’Economia Giorgetti, rappresenta un importante segnale da parte del Governo di aver compreso l’entità del danno che l’eccessiva tassazione sta provocando al mercato” ha dichiarato il presidente Massimiliano Mancini. “Ci aspettiamo a partire da ora passi concreti, nella direzione di una reale riduzione della tassazione, come indicato dal Governo, e di un quadro regolamentare finalmente certo e condiviso che definisca il mercato delle sigarette elettroniche nel suo complesso, dalla produzione, alla commercializzazione, al consumo” ha aggiunto Mancini.

    Per quanta riguarda la definizione del prodotto “sigaretta elettronica”, il Presidente di Anafe-Confindustria rileva che “per la prima volta, e per noi questo rappresenta un importante traguardo, la si è riconosciuta come un prodotto terzo, diverso e non assimilabile né ai prodotti farmaceutici, né al tabacco”. Anafe-Confindustria attende ora la prossima convocazione del Tavolo immediatamente dopo l’approvazione in Parlamento della Delega Fiscale, sì da poter avviare la discussione di una regolamentazione che vada verso la tassazione dei liquidi contenenti nicotina, auspicando il raggiungimento di un risultato entro giugno grazie al lavoro con il Ministero dell’Economia e delle Finanze e con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. “Una regolamentazione che”, conclude Mancini, “anche grazie al ruolo di controllo e di garanzia assunto dall’AAMS, possa rappresentare un modello da seguire per gli altri paesi dell’Unione Europea”.

    E-cig, Anafe-Confindustria:


    Costituenda associazione SVAPOSFERA

    Al tavolo di mercoledì 12 febbraio al MEF erano presenti sia i rappresentanti del governo che i rappresentanti di aams. Per il nostro settore la rappresentanza è stata eterogenea, direi che tutti erano presenti più o meno numerosi. In estrema sintesi, questo quanto emerso:
    1) il governo provvederà al più presto ad una nuova regolamentazione del settore, dichiarando un'apertura a discutere una proposta col "settore" .
    2) nessuno degli intervenuti, ha prospettato pubblicamenteproposte durante la riunione. Parte dei presenti hanno ritenuto di concertare compatibilmente con tutte le esigenze in campo una proposta condivisa unitariamente sulla quale potremo lavorare nei prossimi giorni.
    3) il governo è disponibile a non inserire nella tassazione i dispositivi HW e limitarsi a tassare in misura minore rispetto a quella attuale i liquidi.
    4) non esiste, al momento, disponibilità da parte del governo a differenziare liquidi con e senza nicotina agli effetti del livello impositivo.
    5) non sarà possibile uscire dal monopolio, dobbiamo scordarci questa possibilità, su questo gli attori sono stati chiarissimi.
    Quindi un tavolo interlocutorio prodromo a successivi incontri tecnici.
    Un saluto a tutti.


    Ultima modifica di lordbyron77; 15-02-2014 alle 00:15


  2. #2
    L'agruma meccanica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Arancia
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    16,859
    P.Vaporizer
    Ego, Reottos,TubbIT, Morellina
    Citato in
    3074 Post(s)
    Taggato in
    16 Thread(s)
    Thanks
    6,431
    Thanks ricevuti: 6,279 in 4,339 Posts

    Predefinito

    escudiamo i commenti a parolacce, ma che arrogante ingordigia!
    Click VAPIT!

  3. #3
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di loki_fo
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Predappio
    Messaggi
    430
    P.Vaporizer
    Di tutto
    Citato in
    47 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    173
    Thanks ricevuti: 100 in 68 Posts

    Predefinito

    Uhm... secondo me finirà che tasseranno solo i liquidi con nicotina, speriamo solo che non sia una tassazione spropositata!

  4. #4
    Ispiratore di Chrom© ®
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Sturusu
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    roma-palermo
    Messaggi
    6,376
    P.Vaporizer
    tutto ciò che è utile a non dare soldi ai politici e/o anafe
    Citato in
    553 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    1,007
    Thanks ricevuti: 3,629 in 1,610 Posts

    Predefinito

    4) non esiste, al momento, disponibilità da parte del governo a differenziare liquidi con e senza nicotina agli effetti del livello impositivo.

    ehm... quale governo?
    Uno stato in cui difendersi costa più della pena da cui ci si vorrebbe difendere non è civile.
    Che palle chi dà il benvenuto a tutti i costi


    Quello che sta nel cuore del sobrio è sulla lingua dell'ubriaco.(Plutarco)
    ci sedemmo dalla parte del torto poichè tutti gli altri posti erano occupati B.Brecht

  5. #5
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di art1964
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    4,864
    P.Vaporizer
    Evic vtc, istick 40, Russian 91%, Calix, Ubertoot v2, Tilemahos, Origen Dripper , ecc.
    Citato in
    1155 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    2,197
    Thanks ricevuti: 2,739 in 1,693 Posts

    Predefinito

    Grande Anafe....

  6. #6
    Signore dei cavalli
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Theoden
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Palazzo di Meduseld (Edoras, Rohan)
    Messaggi
    1,658
    Citato in
    227 Post(s)
    Taggato in
    4 Thread(s)
    Thanks
    1,014
    Thanks ricevuti: 712 in 394 Posts

    Predefinito

    Ok, mi autocensuro e mi riservo di commentare quando (se) riacquisterò un po' di sangue freddo.
    Per adesso, usandomi violenza, mi limito a quotare @Arancia per la parte finale del suo post.
    [edit]
    Citazione Originariamente Scritto da Sturusu Visualizza Messaggio
    4) non esiste, al momento, disponibilità da parte del governo a differenziare liquidi con e senza nicotina agli effetti del livello impositivo.

    ehm... quale governo?
    E, a parte questo, la tassazione non dovrebbe avere anche finalità di disincentivazione dei prodotti (o componenti di essi) nocivi? E quindi seguire in modo lineare la quantità dell'unico elemento teoricamente dannoso presente nei liquidi?
    Torno a imprecare offline.
    "Using non-combustible nicotine products does not increase mortality risk above that of never-smokers."
    (ACSH - American Council on Science and Health) - Thanks @Pat71

  7. #7
    Esperto in Aromi
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Numenor
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Brindisi
    Messaggi
    6,764
    P.Vaporizer
    Elipse, eVic, eGo, eGrip... eAltro!
    Citato in
    2358 Post(s)
    Taggato in
    9 Thread(s)
    Thanks
    3,767
    Thanks ricevuti: 5,030 in 2,433 Posts

    Predefinito

    @Theoden - Non mi sembra che nessuno dei presenti abbia pronunciato la parola "salute"... perché ovviamente a loro non può interessare di meno. Se non altro, hanno giocato a carte scoperte e non si sono lavati la bocca con ipocrite frasi ad effetto.

    Comunque, come sempre, l'incrocio delle fonti riserva delle sorprese:
    1) Life è cauta, e denuncia che Anafe ha presentato una proposta nonostante avessero concordato di non farlo;
    2) Anafe non fa menzione del fatto, ma sprizza gioia da tutti i pori;
    3) Svaposfera è funerea e non si è resa conto del passaggio di carte avvenuto davanti al loro naso...



    Mi "perplime" e mi preoccupa questa frase:
    ...le agenzie delle Dogane hanno voluto precisare che, pur condividendo la posizione del Consigliere del Ministro di non tassare l'hardware, il cappello di aams sarà imprescindibile su questo settore.

    Che significa "cappello"? Vuol dire che AAMS sarà irremovibile sull'assoggettamento dell'HW al nuovo regime di tassazione?
    Ma allora, come mai il Dipartimento delle Dogane --emanazione del MEF e sotto la sua direzione--, pur dichiarandosi d'accordo con il suo "superiore", chiarisce sin da ora che invece farà diversamente??
    Io trasecolo... Ma chi è AAMS? Frankenstein??
    Il mio Blog!


    LE MIE RECENSIONI:
    RACCOLTA RECENSIONI
    AROMI ED ELIQUIDS


    Archivio Generale



  8. Il seguente User ringrazia :


  9. #8
    Signore dei cavalli
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Theoden
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Palazzo di Meduseld (Edoras, Rohan)
    Messaggi
    1,658
    Citato in
    227 Post(s)
    Taggato in
    4 Thread(s)
    Thanks
    1,014
    Thanks ricevuti: 712 in 394 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Numenor Visualizza Messaggio
    @Theoden - Non mi sembra che nessuno dei presenti abbia pronunciato la parola "salute"... perché ovviamente a loro non può interessare di meno
    E io perché me ne sono tornato nel cantuccio ad imprecare offline?
    Citazione Originariamente Scritto da Numenor Visualizza Messaggio
    Che significa "cappello"? Vuol dire che AAMS sarà irremovibile sull'assoggettamento dell'HW al nuovo regime di tassazione?
    Ma allora, come mai il Dipartimento delle Dogane --emanazione del MEF e sotto la sua direzione--, pur dichiarandosi d'accordo con il suo "superiore", chiarisce sin da ora che invece farà diversamente??
    Io trasecolo... Ma chi è AAMS? Frankenstein??
    Esatto. E questo è un altro degli aspetti su cui imprecare. Qui stanno perdendo il lume della ragione, imho
    "Using non-combustible nicotine products does not increase mortality risk above that of never-smokers."
    (ACSH - American Council on Science and Health) - Thanks @Pat71

  10. #9
    Member
    ESP User

    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Venezia
    Messaggi
    88
    P.Vaporizer
    Innokin VTR, Innokin SVD, Sentinel M16 brass mod, Lavatube 1.0
    Citato in
    31 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    108
    Thanks ricevuti: 115 in 43 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Numenor Visualizza Messaggio
    Mi "perplime" e mi preoccupa questa frase:
    ...le agenzie delle Dogane hanno voluto precisare che, pur condividendo la posizione del Consigliere del Ministro di non tassare l'hardware, il cappello di aams sarà imprescindibile su questo settore.

    Che significa "cappello"? Vuol dire che AAMS sarà irremovibile sull'assoggettamento dell'HW al nuovo regime di tassazione?
    Ma allora, come mai il Dipartimento delle Dogane --emanazione del MEF e sotto la sua direzione--, pur dichiarandosi d'accordo con il suo "superiore", chiarisce sin da ora che invece farà diversamente??
    Io trasecolo... Ma chi è AAMS? Frankenstein??
    Io la interpreto nel seguente modo: "AAMS e' in sintonia con la posizione del Ministero di non tassare l'hw, ma per tutto quello che dovesse rimanere tassato (liquidi), si applicheranno le metodologie gia' introdotte nel DM gia' approvato e attualmente sospeso dal TAR (i.e. obbligo di depositi fiscali/rappresentanti fiscali)."

    La mia personalissima 'lettura' sulla faccenda e' che, nell'iniziare ad autorizzare i primi listini, si siano resi conto del ginepraio in cui la legge aveva cacciato tutti i soggetti - non solo distributori/produttori, e consumatori, ma AAMS stessa, che di fronte ad un mercato hardware oggettivamente molto composito e con introduzione praticamente giornaliera di nuovi modelli, impegnerebbe delle risorse immense per regolamentare e tenere aggiornati non solo i listini, ma anche per poter eventualmente calcolare e elevare eventuali sanzioni nei casi riscontrati di evasione dell'imposta.

    Non mi stupisce neppure piu' di tanto il fatto che vi sia stata un'indicazione iniziale che un'eventuale nuova tassazione solo sui liquidi sarebbe applicata senza tener conto di una progressivita' collegata alla concentrazione di nicotina.
    Questo per un paio di motivi:
    - si riproporrebbe la difficolta' logistica di modulare l'eventuale imposizione in base alla concentrazione di nicotina che non e' una valore determinabile molto facilmente, anche a fronte di una relativa facilita' di dichiarare sui contenitori di liquido concentrazioni piu' basse per eludere l'imposizione
    - in parallelo con i tabacchi lavorati, l'accisa (come le franchigie), sono calcolate sulla quantita' della merce, non sulla concentrazione di nicotina, monossido di carbonio o catrame che esse contengono, quindi, nel caso di una sigaretta di marca XXX e il suo corrispettivo 'Light', non vi e' differenza di prezzo finale o franchigia per il trasporto ad uso personale.

    La questione 'salute' su tutto questo e' - secondo me - totalmente secondaria: che ci piaccia o meno, il DM non e' indirizzato alla tutela della salute dei cittadini, ma e' basato, a mio parere, solamente su un'esigenza di 'far cassa' sul comparto e di voler in qualche modo tamponare i mancati introiti provenienti dalle accise sui tabacchi lavorati.

    Benche' la quasi totalita' (credo) degli utenti del forum (incluso me) vorrebbe che la tassa venisse abolita del tutto, mi sforzo di essere realistico e pensare che l'intento di imporre una sorta di tassazione sia chiaro: a questo punto tra i mali peggiori penso che una tassazione solo sui liquidi potrebbe essere un decente compromesso per i seguenti motivi:
    - eliminerebbe la pazzesca corsa (da parte di AAMS e distributori) a voler aggiornare i listini per il comparto hw per far fronte ad un'industria che 'sforna' innovazioni a ritmo costante
    - se l'imposizione fosse relativa solo ai liquidi, aiuterebbe i legislatori a coprire un 'buco' dell'attuale legislazione (sospesa dal TAR) riguardo a quelli che sono le definizioni dei limiti 'per uso personale': ai sensi dell'art. 61, comma 6 del D.L. 504/1995. Questi limiti non sono ancora stati fissati, ma limitarli alla quantita' di liquidi chiaramente aiuterebbe (sarebbero in frachigia xxx ml di liquido piuttosto che dire un certo numero di atomizer, un certo numero di Personal Vaporizers, una certa quantita' di liquidi, etc.).

    Detto tutto questo, ho gia' letto e commentato molte volte in passato su 'notizie positive' sul comparto, quindi, a meno che non sia scritto nero su bianco con fonti attendibili, aspetto prima di gioire o deprimermi
    Ultima modifica di AndreR; 15-02-2014 alle 05:47

  11. I seguenti User ringraziano:


  12. #10
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di RallyRace
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Gargano - Italy
    Messaggi
    3,940
    Citato in
    995 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    3,268
    Thanks ricevuti: 2,492 in 1,340 Posts

    Predefinito

    Il "cappello" AAMS, a mio parere, vuol significare che tassa o non tassa deve tutto passare sotto l"ala protettiva del loro controllo e dei depositi fiscali ...

Pagina 1 di 5 12345 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Depositi fiscali AAMS - commenti
    Di mazzi nel forum La legge e Sigarette elettroniche
    Risposte: 152
    Ultimo Messaggio: 20-03-2014, 12:47
  2. incontro al vertice
    Di claudio_emme nel forum Costume e Società
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 18-01-2014, 22:37

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •